Rockit PRO artist #9: Paco Sangrado

Dal grigiore della Brianza si alza la voce di Francesco Imperatrice, cantautore col nome d'arte ispirato dai My Bloody Valentine e da un viaggio in Spagna da ragazzino. E che dalla synthwave anni '80 si muove agile fino all'ambient e al post punk sovietico. È lui l'artista PRO di questa settimana

A leggerne il nome sembra un personaggio uscito da una qualche improbabile telenovela colombiana, oppure un dimenticato compagno di viaggio di Don Chisciotte: Paco Sangrado. In realtà lui si chiama Francesco Imperatrice, classe '98, ed è nato e cresciuto nel grigio dell'hinterland brianzolo. "Paco è il diminutivo di Francisco, era così che mi chiamavano i ragazzini del posto quando andai in Spagna da ragazzino a 12 anni. Sangrado invece è preso da Bloody, per i My Bloody Valentine, tradotto in spagnolo per avere una coerenza linguistica nel nome, mi suonava molto meglio", ci ha raccontato ridacchiando.

È lui il nostro Rockit PRO artist della settimana: il format con cui ogni giovedì ci concentriamo sulla storia e la musica di un'artista della community Rockit PRO (Premium o Base). Ossia coloro che hanno accesso a una serie di servizi utili per promuovere, far conoscere e migliorare la propria musica.

Una volta che si fa partire la musica di Paco Sangrado, ecco che i paesaggi latinoamericani evocati dal nome si sfaldano di colpo, stretti nelle spire di una synthwave capace di essere glaciale nei suoi momenti più alti. È una missione dichiarata la sua, che inizia a manifestarsi dal 2018: un'immersione a fondo negli anni '80 per riportare in superficie e nel presente quel mondo sonoro, legandolo alle nuove forme di cantautorato contemporaneo.

Questo significa a sua volta prestarsi a diverse evoluzioni, lasciarsi contaminare senza perdere un punto di partenza saldo: basta citare la recente collaborazione con la band con la band post punk russa – e in un momento storico in cui è particolarmente difficile avviare progetti di questo tipo – Грань (Gran) nel brano E tu sei la volpe, dove atmosfere gelide danno un tocco di fascino sovietico al brano. O ancora, questo processo che ben si vede nel suo singolo Statici, composto da tre brani: alle sfumature dream pop della title-track rispondono l'ambient di Skinhead Girl e gli accenni techno di Chiavi, come a mostrare anche con solo tre canzoni la capacità di variare e spostarsi su un asse elettronico con agilità.

---
L'articolo Rockit PRO artist #9: Paco Sangrado di Redazione è apparso su Rockit.it il 2022-11-24 10:36:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia