Sanremo 2021: le pagelle della quarta serata

Quarta serata, solo per fegati di adamantio. Che voto prenderanno i Maneskin? E i Coma_Cose? Orietta Berti mangerà finalmente un pipistrello sul palco? Tutte le risposte nelle nuove instant pagelle di Rockit

Il momento della premiazione di Gaudiano, vincitore della categoria Giovani – Andrea Bracaglia©Kikapress
Il momento della premiazione di Gaudiano, vincitore della categoria Giovani – Andrea Bracaglia©Kikapress

Dopo la botta di vita (e di sanissime polemichette) della serata delle cover, si torna alla mestissima realtà. Che prevede un venerdì sera sanremese destinato a durare fino all'alba, con tutte le 26 esibizioni dei big in gara (più alcuni ospiti non richiesti) e con le finali dei giovani, che apriranno la serata e di cui si scoprirà subito (si fa per dire) il vincitore.

Sanremo funziona così – la musica in generale segue un po' questa dinamica –: ci sono canzoni che con gli ascolti crescono, altre che esplodono letteralmente, altre che confermano gli storcimenti di naso che avevano suscitato di primo acchito. Proviamo a tranciare il velo dei pregiudizi che noi come chiunque altro abbiamo, e a seguire il flusso della musica (leggerissima) di questa sera.

Queste sono le instant pagelle della quarta (and counting) serata di Sanremo 2021 da parte della redazione di Rockit. I primi 10 voti sono a cura di Dario Falcini, dalla 11 alla 20 Claudia Mazziotta, dalla 21 alla 30 firma Vittorio Comand. Ma se vi fanno incazzare fate pure che sono tutti di Vittorio Comand. 

I quattro giovani finalisti – Andrea Bracaglia©Kikapress
I quattro giovani finalisti – Andrea Bracaglia©Kikapress

GIOVANI

Davide Shorty - Regina 6

Lui è bravo, bravissimo. La sua musica è colta, ariosa, piena di riferimenti importanti, antica e contemporanea allo stesso tempo. Sin da Ama Sanremo avevamo avuto la sensazione che in questo brano volesse però dire e fare un po' troppe cose, senza arrivare fino in porto con nessuna di esse. Confermiamo la stima e il giudizio. 

Folcast - Scopriti 7

Quello era un bel pezzo, sotto ogni punto di vista. Tutti d'accordo, sì?

Gaudiano - Polvere da sparo 5

Il Festival della Restaurazione parte da qua, dal trionfo dell'unico tra i giovani giunti alla finale che non avrebbe meritato in alcun modo – artisticamente, sia chiaro, lui è molto simpatico – di cingere una statuetta. Il pezzo è un mischione pop abbastanza indigesto, la cui vittoria pare confermare un trend già visto con le classifiche parziali dei big: che il meccanismo capace negli ultimi anni di premiare il capolavoro di Mahmood e Diodato si sia inceppato?

Wrongonyou - Lezioni di volo 7

Arriva quarto, poteva e forse doveva arrivare primo. Il pezzo era ottimo. 

BIG

Annalisa - Dieci 6

Una nuova conferma dell'efficacia di un pezzo ben scritto e molto funzionale al contesto. Una nuova conferma – ci mettiamo in mezzo anche la sua bella cover – di quanto lei sia una bravissima cantante, decisamente superiore alla media. Nulla di tutto ciò è in grado di smuovermi dalla mia indifferenza verso Dieci

Aiello - Ora 5

Urla, ma in sala non c'è nessuno.

Aiello - Andrea Bracaglia©Kikapress
Aiello - Andrea Bracaglia©Kikapress

Maneskin - Zitti e buoni 5

Questa volta la performance è molto buona, per piglio e tecnica. Ma loro rimangono la cover band di un gruppo che si poteva fare a meno di coverizzare. 

Noemi - Glicine 7

Dopo un giovedì sera da brividi nel duetto inaugurale con Neffa – pare ci siano stati seri problemi di audio, mi spiace molto sia per Noemi che per l'immenso Giovanni Pellino – torna nella confort zone di un pezzo che aveva impressionato sin dal primo ascolto. E che ottimo si conferma: elegante, ben prodotto e altrettanto ben eseguito. 

Orietta Berti - Quando ti sei innamorato 6,5

Certo, con Ermal Metal e i Naziskin sarebbe stata un'altra cosa, ma anche così questo pezzo raggiunge il proprio obiettivo. Che è quello di ricordarci cos'era la musica un tempo (quello dei nostri padri o nonni): sicuramente molto diversa, forse meno "spontanea" o più "professionale", altrettanto bella, appassionata, densa di storia e di storie.

 

Dimartino e Colapesce - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Dimartino e Colapesce - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Colapesce Dimartino - Musica leggerissima 8

A proposito di quel discorso dei pezzi che "crescono" nel corso della settimana, ecco i ragazzi di Sicilia sono proprio entrati in orbita. Pezzo più ascoltato in radio, esibizione molto bella, coreografia già di culto. Saranno mesi di Musica leggerissima, e poteva andarci decisamente peggio. 

Max Gazzè - Il farmacista 6

Ma una performance più grintosa? L'avrei preferita anche stavolta, poi mi sono ricordata che siamo sull’Ariston e non al Concertone del primo maggio e io stavo sognando il passato sotto cassa La Vita com’è a Roma. Max ha deciso di starsene su una poltroncina a fare Dalì e non mi sono entusiasmata nemmeno per un attimo. Max è sempre Max e questa canzone rientra nel suo mondo che amiamo, ma questo è. PS: altro travestimento altri meme: andateci giù pesante che lui è un simpatico.

Willie Peyote - Mai dire mai (la locura) 8

Piccolo inciampo sulla prima strofa (non era il microfono, perché stasera il fonico di Sanremo sta finalmente più o meno sul pezzo), ma sciolta ripresa. Incredibile lo stile che ha Willie pur rimanendo immobile in un punto sul palco: basta che muova una spalla o una mano ed è subito magia, questo l'ho sempre pensato. Il pezzo non mi dispiace, anche se avrei preferito sentirlo rappare forte come in Oscar Carogna (bei tempi quelli lì).

 

Willie Peyote - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Willie Peyote - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Malika Ayane - Ti piaci così 9

Basta lei è magnifica, leggerissima sul palco e con quella voce fa volare. Vi dirò, inizia a piacermi sul serio anche il brano, che all’inizio trovavo monocorde e troppo simile a quello che ha sempre fatto (e che non ho mai ascoltato).

La Rappresentante di Lista - Amare 8

Ci ho messo un giorno per metabolizzare l’esibizione della prima serata, perché non capivo cosa fosse a non convincermi. Lei super a suo agio sul palco che guarda in camera, bellissima la premura nei confronti degli altri componenti della band, e in generale la performance è una figata, perché loro sono dei pazzi e sul palco ci stanno da una vita. La canzone, però, è più pop di quanto vorrei. Fa nulla, perché My Mamma è un capolavoro.

 

La rappresentante di lista - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
La rappresentante di lista - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Madame - Voce 7

Certo, fa strano vederla su questo palco e fa strano sentirla dentro un pezzo del genere. Tecnicamente sorvolerei, ma il ritornello struggente mi convince e la sua interpretazione mi ha emozionata.

Arisa - Potevi fare di più 5

Non c'è mai fine all'acuto.

Coma_Cose - Fiamme negli occhi 8

Convinta di loro fin dalla prima sera, quando erano incellofanati davanti ai microfoni e si percepiva lontano un miglio che quella non fosse proprio la loro comfort zone. Ma c’era intesa, e tanta tenerezza. Stasera, ancora meglio.

 

Coma Cose - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Coma Cose - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Fasma - Parlami 4

Avete presente quando si dice: "È bravo, è intelligente, ma non si applica"? Fasma si applica, ma il pezzo non funziona. Voto 10 per l'impegno e la passione, a qualcuno arriverà.

Lo Stato Sociale - Combat Pop 7,5

Nessuno ha ancora capito il significato di questa canzone, ma voto sì perché simpaticoni come sempre, per i trucchetti di magia sempre graditi, perché mi hanno gasata e perché il ritornello alla fine è entrato in testa anche a me. 

Francesca Michielin e Fedez - Chiamami per nome 5

Io non ho pregiudizi, Fedez lo seguo (non per la musica) e la voce della Michielin mi fa proprio bene alle orecchie. Registrata sarà anche un successone, ma non è cosa, suvvia.

 

Francesca Michielin e Fedez - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Francesca Michielin e Fedez - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Irama - La genesi del tuo colore SV

In realtà è un brano sorprendentemente gradevole, pure il passaggio alla Imogen Heap nel ritornello è un tocco interessante, però è la stessa identica esibizione – per forza di cose – di due sere fa. 

Extraliscio feat. Davide Toffolo - Bianca luce nera 9

Sì ok i meme sulla sagra e la festa de l'Unità, ma avercene feste di paese con band del genere. Anche se ci sono tanti ottimi artisti in gara, la loro presenza è l'unico vero colpo di genio della direzione artistica di Amadeus. Il clarinetto di Moreno il biondo è tra le cose che vorrei come colonna sonora della mia vita.

Ghemon - Momento perfetto 7,5

Funk un pelo annacquato che dà sempre l'impressione di essere in qualche modo trattenuto, però Ghemon trova la quadra rispetto alla prima serata e l'esibizione è convincente. L'unica cosa che mi fa storcere il naso è che tutto 'sto ottimismo mentre sono qua a soffrire come un cane in attesa della fine della serata sa di velata presa per il culo.

Ghemon - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Ghemon - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Francesco Renga - Quando trovo te 5

Georges Perec nel 1969 scrisse La scomparsa, un romanzo totalmente privo di E. Renga le ha ritrovate tutte oggi e ci teneva a farcelo sapere urlandole a pieni polmoni. Pure due volte perché i fonici di Sanremo hanno deciso che questo era l'anno dell'ammutinamento.

Gio Evan - Arnica 4

Non c'è una singola cosa che mi arrivi di quello che vedo, emerge lo sforzo di apparire – a cominciare dall'outfit – come qualcosa di nuovo e fresco e poi ricadere in alcuni dei più banali cliché del pop. Buono per i diari delle medie, mi spiace ma non è il mio.

Ermal Meta - Un milione di cose da dirti 6

Anche qua è un po' la sagra del luogo comune, sul dire tutto senza dire niente e sul volare sulle ali dell'amore, per quanto interpretato in maniera ineccepibile. Come Ultimo piace – e pure tanto – perché innocuo, tutto talmente immediato e lineare da uscire dalla testa una volta che scende dal palco.

Bugo - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Bugo - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Bugo - E invece sì 7

Una canzone che vorrei allo stesso tempo sentire interpretata da qualcun altro e che può essere cantata solo da Bugo. Christian non crescere e non cambiare mai.

Fulminacci - Santa Marinella 7,5

Inizialmente lo pensavo ancora troppo acerbo per quel palco, sono sinceramente contento che sia riuscito a smentirmi abbastanza in fretta. Ritornello calcuttiano – quanto mi odio per averlo aggettivato – compreso.

Gaia - Cuore amaro 7

Martedì ci avevo visto più una scopiazzatura di Rosalìa che altro, sto giro mi convince di più, anche se sogno ancora il feat con Lous & The Yakuza. Dopo la gavetta talent e l'Ariston spero riesca a trovare il suo percorso e sono abbastanza convinto che abbia la testa giusta per farlo.

Gaia - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com
Gaia - foto di Andrea Bracaglia©Kikapress.com

Random - Torno a te 6

È un 6 di incoraggiamento. Random è giovanissimo, arriva sul palco con qualcosa che non è il suo e per di più vestito in maniera terrificante (ma ve lo dice uno che ha sviluppato un insano fetish per le camicie sgargianti). È distante da me tanto quanto il brano di Gio Evan, ma ho l'impressione che stia crescendo e che abbia bisogno di ancora un po' di tempo. E poi essere messi ultimi e arrivare ultimi nella serata più lunga e inutile della kermesse e proprio un'infamata.

---
L'articolo Sanremo 2021: le pagelle della quarta serata di Dario Falcini, Claudia Mazziotta, Vittorio Comand è apparso su Rockit.it il 2021-03-05 21:54:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • solanas 7 mesi Rispondi

    Siete troppo cattivi con il ragazzo che ha vinto tra i giovani. È un pezzo più che dignitoso (dedicato alla morte del padre). Ha più senso di molte delle canzoni in gara tra i cosiddetti big.
    Comunque la migliore tra i giovani era Hu, ingiustamente eliminata ad Amasanremo.

  • Damianoto 7 mesi Rispondi

    Non vi sembra che il ritornello di "Mai dire mai" di Willy Peyote sia molto simile a "Nudge" dei Sleaford Moda?