Qual è il miglior modo per disporre i vinili in casa?

07/03/2017 di Houzz

Ordinati o in apparente disordine? Come è meglio archiviare i vinili? Ecco alcuni angoli stilosi per patiti dell’analogico, per tutti quelli che “la superiorità del vinile è impareggiabile”, per tutti i romantici della musica, abbiamo raccolto ispirazioni decorative per esporre la vostra preziosa (amata, coccolata, strausata o intoccata) collezione di vinili. Che parla di noi più di qualunque altro oggetto della casa.

 

1. Ordinati, in uno scaffale dedicato 

Rio Music Station

(Progetto di Rio Regalsystem)

La soluzione più classica. Ai vinili possiamo dedicare un intero scaffale del soggiorno, suddiviso in sezioni quadrate. Se abbiamo tempo e pazienza di catalogare tutti i nostri album possiamo dedicare ogni quadrato a un determinato genere o artista, apponendo un’etichetta al di sotto di ogni sezione. Sarà così più semplice orientarsi quando vogliamo suonare un disco in particolare. Sopra al mobile, ovviamente, il giradischi: a lui possiamo affiancare altri dischi (quelli che ci rappresentano di più) oppure un quadro, dei fiori, uno specchio. 

Rénovation d'un appartement à Paris 11ème

(Progetto di Boclaud Architecture - Scopri altre idee per il soggiorno)

E se la collezione di dischi è sterminata? Allora dedichiamole un’intera parete, creando una “zona ascolto” con una poltroncina comoda, qualche libro (o biografia di musicisti), qualche sedia, cuscini e altre sedute per gli amici in visita. 

Queen Anne Two Bedroom

(Progetto di Maggie Stephens Interiors)

Basta qualche cuscino e il mobile per i dischi si trasforma in una comoda seduta per ascoltare la musica.

 

2. Appesi al muro, come opere d’arte

The Coach House

(Progetto di Lisa Petrole Photography)

Una scelta coraggiosa, per veri appassionati di musica: i dischi possono trasformarsi in vere e proprie opere d’arte da appendere ai muri. Per farlo, la scelta migliore (e preferibile a quella di incorniciarli) è sicuramente quella di acquistare, o di fabbricarsi da soli, un porta-dischi appendibile realizzato con plastica trasparente. Qui potremo inserire i nostri album preferiti, avendone sempre accesso. 

 


3. Esposti come in un negozio di dischi

My Houzz: Midcentury Heirlooms and Artwork Charm a 1908 Mississippi Home

(Progetto di Corynne Pless)

Un’idea alternativa per dare una disposizione agli LP è quella di procurarsi uno scaffale tipico dei negozi di dischi. In questo modo potremo non solo catalogare in modo ordinato la nostra musica, ma anche dare un tocco insolito all’arredamento.

 


4. Come elementi decorativi

House in Sydney

(Progetto di Cedric Tourasse Photography)

Sul mobile per la toeletta, in bagno, dietro i profumi, oppure in soggiorno, tra giornali e riviste, oppure in cucina, accanto alle piantine aromatiche: i dischi sono un elemento decorativo che può essere utilizzato ovunque.

 

5. Per terra

(Progetto di Lokaldesign)

Questa formula non è adatta a tutti (feticisti del vinile astenetevi). Potete appoiggiarli al portariviste, in camera da letto, accanto al tavolino, oppure in soggiorno, vicino al divano: tenere i nostri dischi sul pavimento è il modo più semplice (e scenico) per esporli. La soluzione giusta se la nostra collezione di dischi non è infinita.
Anche la classica cassetta della frutta in pallet può diventare un comodo scaffale per libri e dischi vari, che dimostra la vostra impeccabile nonchalance.





 

Tag: vinili

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati