La Signora Fiorella intervista Jukka Reverberi Rubrica

05/11/2007

(I Giradini di Mirò - Foto da internet)

Dal numero #37 del nostro Rockit'MAG ripeschiamo "L'angolo di Signora Fiorella", la rubrica musicale della nostra indie-casalinga per vocazione. Protagonista di questo episodio: Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò.



Giardini Di Mirò "Rise And Fall Of Academic Drifting" (Homesleep 2001)
Che bello, i Giardini Di Mirò, del mio grande amico...amico?! più figlio che altro…Jukka. L'ho conosciuto al mare a casa nostra a Porto Potenza, invitato da mio figlio, un bellissimo ragazzo, educatissimo, simpaticissimo e delicato. Quando penso a lui mi fa l'effetto di un ragazzo quasi di cera che se lo tocchi si scioglie, tanto è fragile e delicato; lo ricordo con tanto affetto. Ora però parliamo di cose serie. Ho sentito la prima canzone, la seconda (dico i numeri e non i titoli perchè non li ho trovati) alla terza,veramente credevo di stare a sentire sempre la stessa canzone, troppo malessere, troppo lente, troppissimo tristi.

La quarta mi ricorda in alcuni punti una canzone dei miei tempi: quella che fa una non tradirla mai,han fede in te... Andando avanti continua questa melodia funerea, a momenti sembra di sentire anche le campane che suonano a batocco*. Peccato, spero sia solo questo album e che sia un momento di crisi…mistica?. Non dovrei essere io mamma a consigliarvi di bere qualche birretta prima di comporre, forse vi farà bene. Attenderò fiduciosa il prossimo per poter giudicare meglio. Mi dispiace tanto criticarvi perchè come ho detto Jukka mi sei molto caro, ma non posso farne a meno. Porca miseria me le hai tolte dalla bocca. Sono andata fino all'ottava canzone sperando in qualcosa di diverso, ma non ci sono riuscita, nel frattempo cercate di divertirvi così poi lo trasmettete sulla vostra musica.

*rintocco

Vi chiedo e continuo a chiedervi,ci fate o ci siete(così funerei) spero anche nella vostra ironia,lo siete?
Lo sa Fiorella, io sono un tipo educato e gioviale. ogni tanto mi do alla pazza gioia ed allo sproloquio. non sa quanto mi diverte giocare a carte il lunedì sera con dei miei amici: li ne diciamo di tutti i colori e ridiamo come matti, spesso ci arrabbiamo un sacco quando perdiamo: comunque non giochiamo a soldi. in musica invece mi piace esprimere il lato triste del mio carattere. quello malinconico, che non e' funereo, ma solo malinconico, lo giuro. mi piace la vita e la gioia, dovrebbe vederci in furgone quando andiamo a suonare, sembriamo solo una scolaresca. allora ci sia concesso di esprimere in nostro lato triste nelle chitarre-che un po' un modo per conoscere le ragazze.

Oppure siete contestatori? Di che cosa?
Qui invece signora mi ci ritrovo già di più perchè forse lei ricorda gli anni della "grande contestazione". io invece purtroppo li ho solo visti in televisione. e quello che affascina di più sono le belle manifestazioni con la gente felice che chiedeva di svecchiare la società di renderla moderna più aperta e meno bacchettona. poi noi siamo un po' tutti comunisti. di tanti tipi diversi, perché si, lo saprà ci sono tanti tipi di persone che fanno un po' i comunisti a loro modo. allora noi nel gruppo ne abbiamo uno che e' un comunista da parrocchia (mai fidarsi!) uno che e' un comunista perchè lo sono stati tutti a casa sua, uno perchè e' venuto su dal meridione ed allora qui sono tutti comunisti si e' trovato bene e per riconoscenza...poi ci sono io... che sono l'unico comunista vero...del tipo p.c.i. sa che il mio tappetino per mouse e'ha sopra una fotografia di berlinguer. ecco io signora fiorella vorrei essere un comunista come berlinguer, ci provo...e' un po' difficile, ma io ci provo.

Comunque è stato bello conoscerti Jukka,in seguito conoscerò pure gli altri (mandatemi una foto con dedica, simpatica o no) sei sempre nel mio cuore,anche per il lavoro che fai con i nomadi, lo fai ancora?
Si signora fiorella lavoro sempre con i nomadi, ma adesso non faccio più fare i compiti ai bambini. mi hanno cambiato compito in comune. mi occupo della gestione dei quattro campi nomadi comunali di reggio emilia. l'altro giorno sono andato ad occuparmi di una manutenzione dei bagni: quello delle donne era pulito, mentre quello degli uomini un disastro. gli operai si sono un po' rifiutati di fare il lavoro ed avevano ragione perchè loro sono operai non fanno le pulizie dei bagni. però abbiamo parlato con i nomadi ed alla fine si sono convinti ed hanno pulito il bagno. adesso hanno la luce nuova. ah adesso ho una fidanzata nuova, se riesco gliela presento: è bella ed meno timida di quella che ha conosciuto anche lei. le saluto tutte e due da parte sua.

Sei un bravo ragazzo. Mi raccomando sii sempre amico di mio figlio. Ciao, a presto, a Porto Potenza,ti aspetto.
Grazie signora. lo sa che anche io le voglio bene, perché mi avete sempre ospitato e trattato un po' come uno di casa. secondo me perchè alla fine si vede che sono uno buono di cuore. non lo dico per vantarmi, anche perchè le ragazze mica sono attratte da quelli che sembrano buoni di cuore-quindi devo scrivere le canzoni tristi. però quando tornerà al mare da voi le racconto un po' di cose. buon anno ed un abbraccio caloroso.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati