Video première: Sollo & Gnut - Tutta 'a vita annanz'

Sollo & Gnut Tutta 'a vita annanz'Sollo & Gnut "Tutta 'a vita annanz'"
18/01/2019 di

Alessio Sollo e Claudio Domestico, ovvero Sollo & Gnut: il primo, musicista e cantante di estrazione punk da sempre, da qualche anno si è appassionato alla poesia, l'altro è un cantautore, chitarrista, produttore e compositore di colonne sonore. Entrambi napoletani, collaborano già da tempo e ora si preparano a pubblicare "L'orso 'nnammurato", un libro+cd composto da 66 poesie, 14 delle quali divenute canzoni, musicate, cantate e suonate da Gnut insieme ai musicisti della sua band e a ospiti speciali. Il bel progetto vedrà la luce il 25 gennaio per Ad Est dell'Equatore, e oggi vi presentiamo in anteprima il video di “Tutta 'a vita annanz'”, singolo che ne anticipa l'uscita, girato presso l'Auditorium Novecento di Napoli da Marco Carotenuto, Fulvio D’Alessandro e Andrea Tartaglia, con editing a cura di Alessandro Freschi (Frè).

Sollo & Gnut "Tutta 'a vita annanz'"

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Sollo & Gnut per farci raccontare qualcosa di più su questa nuova uscita.

La storia di come avete iniziato a scrivere canzoni è la storia di “L’ammore 'o vero", ce la volete raccontare?
Sollo: Avevo preso da poco l’abitudine di pubblicare i miei versi sui social, quando mi arriva un messaggio di Claudio con un file e una canzone. La ascolto, mi emoziona e rispondo al messaggio complimentandomi. Il giorno dopo rimando un messaggio a Claudio confessando di avere appena compreso di esserne l’autore del testo. Da quel giorno praticamente non ci siamo fermati più.

Alessio, hai iniziato da qualche anno a scrivere versi nel tempo libero e sei un autore molto prolifico, ci parli del tuo rapporto con la poesia?
Sollo: Ero alle elementari quando scrissi la mia prima poesia. Era intitolata “Cimitero di provincia”. Cominciai a comprendere cosa o chi, se non avessi abbandonato in fretta la poesia, avrei rischiato di diventare, con certe macabre idee per la testa. Così feci. Tanti anni dopo ho ripreso quel sogno interrotto con la consapevolezza di aver avuto bisogno di tutto il tempo che ci è voluto per sentirmene all’altezza.

Quando è arrivata l’idea di pubblicare un libro/cd? È stata una produzione difficile?
Sollo: Ero attratto dall’idea di non pubblicare mai le mie poesie e lasciarle libere di donarsi a chiunque volesse leggerle (la poesia non è del poeta ma è di chi gli serve. cit. Massimo Troisi); per questo mi limitavo a pubblicarle sui miei social.
Poi un giorno Claudio mi fa: “l’amicizia è dare e avere. Tu hai scritto i testi del mio disco che pubblicherò in Francia, mi piacerebbe fare le “musiche” per il tuo libro”. E così è stato. Agli amici non si può dire di no.

Sollo & Gnut (foto di Aurora Scotto di Minico)

Come dicevamo, Alessio è un autore molto prolifico e solo nel libro ci sono 66 poesie. È stato facile scegliere quante e quali musicare?
Gnut: È stato molto semplice per il fatto che i versi di Alessio hanno una grandissima musicalità che è molto vicina al mio approccio melodico e ritmico. Mi sono limitato a trovare tra le tante pubblicazioni di Alessio la poesia ogni volta più giusta per l’atmosfera musicale che stavo creando.

Avete parlato sui social di una “piccola produzione” destinata soprattutto ai “clienti affezionati”. Vi sentite un po’ artigiani della musica?
Gnut: Ci sentiamo molto distanti dalle dinamiche radiofoniche e di mercato. Non ci interessa fare grandi numeri o arrivare a tante persone. Viviamo con la nostra “arte” e siamo sereni nel portarla in giro solo per le orecchie più curiose.
Conta quello che ci emoziona piuttosto che quello che “funziona”. Ci sentiamo “diversamente ricchi”.

Questa piccola produzione però si avvale del contributo di tanti artisti e professionisti, oltre alla casa editrice Ad Est dell’Equatore, ci volete parlare di chi ha lavorato con voi alla realizzazione di "L'orso 'nnammurato"?
Gnut: tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto l’hanno fatto con entusiasmo, mettendo il proprio talento al servizio delle canzoni e delle poesie senza risparmiarsi. Ho coinvolto tutta la band che da qualche anno mi segue dal vivo (Marco Caligiuri, Valerio Mola, Luca Caligiuri , Michele Signore, Gianluca Capurro, Daniele Mr. Coffee Rossi, Peppe Innaro, Carletto Di Gennaro) e i graditissimi ospiti Brunella Selo, Ciro Riccardi, Alex Cerdà, Andrea Tartaglia, Luca Rossi, Dolores Melodia e Monia Massa. Grazie anche a Guglielmo e Paolo (Ad Est dell’Equatore) che ad occhi chiusi hanno creduto ed investito nel progetto, e ad Angelo Petrella che ha curato la cernita delle poesie.

Tag: nuovo singolo nuovo video anteprima

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati