Speciale Rock Island - Bottanuco (BG)

18/09/2007 di

(I Giardini di Mirò e Alessandro Raina - Foto di Monika Crha)

Il Rock Island è un festival che porta a Bottanuco - nella piatta provincia bergamasca - molti dei nomi più importanti della scena italiana. Una boccata d'aria per chi ci vive tutti i giorni. Un evento che è arrivato alla sedicesima edizione. Anche quest'anno Rockit ha confermato la media partnership. Un lungo speciale curato da Mario Panzeri. Ci racconta, giorno per giorno, come è stato.



"Rock Island" è un'utopia che dura da sedici anni ormai. Me ne accorgo ogni sera, quando per entrare nel campo sportivo passo davanti ad un affollato bar: i giovani seduti ai tavolini non si alzeranno né per sentire un concerto, né per bersi una birra alla festa. Mentre in molti s'interrogano preoccupati sul "futuro mainstream" della musica indie italiana, l'apatica provincia bergamasca è qui per ricordarci che i "traghetti" per nuovi lidi (culturali o musicali) si prenotano solo per qualche isola nel sole da queste parti. Ma non importa, perchè quello che conta in questi giorni è la forza di un Pensiero (uno Stupendo c'è già, questo chiamiamolo Bello e Impossibile).

Perchè "Rock Island" è una realtà che dura da sedici anni ormai: un palco enorme dove potersi esibire (ricordate il Pertini? Ecco, così), una programmazione sempre curata, un'area ben organizzata dove mangiare, un pubblico curioso che ha ancora voglia di ascoltare. E con tanti sbandati in ferie dal lavoro qui a faticare il triplo (naturalmente gratis) per far quadrare i cachet di chi suona. E se il comune da qualche anno concede il patrocinio all'evento, allora vuol dire che anche qui, in un nowhere assoluto come Bottanucco, le regole del gioco lentamente stanno cambiando.

Cinque giorni di concerti gratuiti in compagnia di una decina di gruppi italiani quindi, tra scoperte inaspettate, conferme non così scontate e un po' di amaro in bocca.

Mercoledì 27 Giugno: Lombroso / Giorgio Canali

Giovedì 28 Giugno: Torquemada / Linea 77

Venerdì 29 Giugno: Alessandro Raina / Giardini di Mirò

Sabato 30 Giugno: Hogwash / Petrol

Domenica 1 Luglio: Ettore Giuradei / Moltheni



Un grazie particolare ad Alez per l'organizzazione e tutte le preziose informazioni, a Silva Rotelli di www.seewhatimean.it e Monika Crha per le belle immagini concesse gentilmente ai lettori di Rockit.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati