PuntoG(Blu) - Speciale studio report n.1 Rubrica

27/12/2001 di



Milano 14/12/2001

dopo due ore di transiberiana, eccoci a MI.

dopo due ore per il parcheggio, eccoci al Bips.

dopo otto ore di campi magnetici, ecco il primo teik.

anche senza nessuna sgnacchera nello studio il morale è alto, l'acustica buona, gli uccellini cinguettano e il sole splende!

Dopo le presentazioni con il personale di studio ( il proprietario Nicola subito soprannominato “uno dei fantastici quattro”, il fonico Manu e “il GIORGIO”), si comincia a sgobbare!

Canali ha fatto proprio un buon lavoro nel sistemare la stanza di ripresa e così verso sera tutto è pronto per iniziare le registrazioni domani.

Milano 15/12/2001

sveglia alle 8,30 dopo una serata alcoolica.

in studio per le 10,00 e stranamente....ci siamo tutti....

si comincia con “Umanoide” che non ci crea troppi problemi, è la canzone più rilassante e vista la paura iniziale ci sembrava perfetta per prendere confidenza con il tutto (un po’ come un argomento a piacere in un’interrogazione!).

“Estate squallida” e “L'età della noia” ci vengono naturali: non viene effettuato nessun cambiamento rispetto al live.

Quando ci guardiamo in faccia come quelli veri, “Il peso specifico dell'aria” ci piomba addosso come un macigno, portandoci via tutta la giornata per riarrangiare gli arrangiamenti. Vengono cambiati gli intro di batteria e basso, ed il tutto viene rallentato ed accorciato.

ok sono le 20,00 siamo stanchi e “il fantastico quattro” (tra l’altro divenuto intimo di Milly per via della sfegatata fede interista che li accomuna) vuole chiudere. ciao a tutti amici, viva gli animali domestici a tre ruote (Michele si astiene dal commentare questa frase, anche perché non ne conosce assolutamente il significato!).



Ecco i primi resoconti dell’avventura in studio dei PuntoG. La giovane band bresciana approda, dopo un apprezzato demo ed un’intensa attività live, al Bips studio di Milano, dove con la produzione del mitico Giorgio Canali realizzerà il suo primo lavoro sulla lunga distanza per l‘etichetta “Divinazione” di Milano.

Ecco cosa ci raccontano i quattro pazzoidi Gianluca (voce/chitarra), Michele (chitarra), Paolo (basso) e Milly (batteria).

Lo speciale:
> report n.1
> report n.2
> report n.3
> report n.4
> report n.5

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    "Zeta reticoli" dei Meganoidi compie 15 anni e continueremo ad amarla per sempre