5 pezzi per riscoprire gli Stadio, consigliati da Jolly Mare

Stadio x Jolly MareStadio x Jolly Mare
16/02/2016 di Jolly Mare

Accolgo la vittoria degli Stadio a Sanremo con stupore ed un grande sorriso, una sorta di premio alla carriera per una band che senza sosta e tanta umiltà ha scritto la storia della musica leggera degli ultimi quarant'anni. Sono un loro fan da tanto tempo, vado matto per le produzioni dei primi anni '80 e per tante altre canzoni cantate da Dalla, Carboni, Morandi che portano la loro firma. Quello che mi piace di Curreri e i suoi è che hanno da sempre avuto l'istinto del gol senza dimenticarsi di fare ricerca sonora, di raccontare sentimenti complessi con parole semplici.

Ora, mi è stato chiesto di stilare una top 5 e non è stato facile, di pezzi ce ne sarebbero stati almeno 25, tutti perfetti per una passeggiata al mare la domenica pomeriggio.

1. Dentro Le Scarpe

Chorus sulla chitarra di Ricky Portera, una batteria elettronica al posto di quella vera per rispettare il gusto dei tempi, faretti viola e blu, la vespa pk rossa ed i videogiochi impolverati sotto la rotonda del lido.

2. Porno In TV

Uptempo come molti dei loro brani che preferisco, la mano magica di Fabio Liberatori sui sintetizzatori ed un mare di riverbero.

 

3. Vai Vai

Primi novanta, nuova formazione, altri tempi, altre consapevolezze, il tempo che passa, le scelte mai fatte. Dalla finestra il mondo è il muro di fronte.

 

4. La Faccia delle Donne

Gaetano Curreri, leader degli Stadio, tra le tante è stato il primo produttore di Vasco Rossi, quello che ha scritto "Albachiara", arrangiato i suoi primi due album e l'ha convinto a cantare in pubblico, perchè Vasco si vergognava. Ieri ero in un bar e sentivo dei ragazzi che parlavano, uno diceva che per lui la musica italiana è Vasco, gli Stadio non sa chi siano e non gli interessano.

 

5. Allo Stadio

Arrivata ultima al Festival di Sanremo del 1984, quell'anno vincono Albano e Romina con “Ci Sarà”. Come non amare questa canzone e un estratto dell'epoca di Telemontecarlo con il cantante Cristian che sorseggia un prosecco e commenta l'esibizione in compagnia di Bobby Solo e Rosanna Fratello sul divano di Luciano Rispoli.

 

Bonus Track: Acqua e Sapone

Traccia bonus della top 5 ma era immancabile, vi lascio con la loro esibizione a Discoring su Rai 1.

Tag: Sanremo

Commenti (1)

  • Marco Chiesa 09/03/2016 ore 11:53 @mcmarcochiesa

    io personalmente adoro "Un disperato bisogno d'amore" e "Generazione di fenomeni"

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Sanremo è ancora Sanremo (purtroppo)