24 Grana - ..storia..

14/06/1999 di Glenda Apice



La nascita dei 24 Grana risale al 1995, quando Francesco Di Bella (voce e autore), Armando Cotugno (basso e autore), Renato Minale (batteria e programmazione) e Peppe Fontanella (chitarra), hanno deciso di unirsi per creare un ponte fra passato e futuro: un folk industriale con richiami alla vecchia tradizione napoletana, una sintesi digitale "futuristica", il tutto rivisto in chiave reggae, dub e rock. La tradizione non spunta sporadicamente solo nei brani, anche il loro nome ricorda il passato, il tempo di Ferdinando D'Aragona nel cui regno si usava la moneta che ha dato il nome al gruppo. I 24 Grana hanno fatto subito parlare di se come dei nuovi rappresentanti del dub/rock napoletano e questi degni eredi degli Almamegretta fanno di tutto per proporre un nuovo genere musicale dettato dalla loro inconfutabile creatività. Il primo disco, LooP è uscito il 15 aprile 1997 (ed. La Canzonetta), i cui brani hanno girato tutta Italia grazie ad una intensa attività live. è proprio nel live che i 24 Grana danno il meglio di sé, soprattutto grazie al vocalist Francesco Di Bella che riesce a tenere in pugno il pubblico per tutta la durata del concerto; infatti la versione Live del suddetto CD (registrata al Teatro Nuovo) ha riscontrato un enorme successo. Il 6 maggio è uscito l'ultimo lavoro del gruppo, "Metaversus" che rappresenta la voglia di continuo cambiamento o meglio di crescita della band; "Ci sono pezzi anni Sessanta, Settanta e Ottanta e tracce di elettrodance anni Novanta" (tanto per citare le parole di Di Bella).

I 24 Grana sono stati impegnati dal 12 maggio al 6 giugno in un progetto del Teatro San Carlo di Napoli, un balletto "Roc" sulla musica live di Francesco Di Bella e i suoi. Roc è un viaggio in internet attraverso il balletto e una serie di proiezioni per creare dei quadri, o delle pagine di internet, che si muovono a tempo con la musica dei 24 Grana. Nello spettacolo hanno trovato posto un pezzo del vecchio album, Patrie galere e due del nuovo lavoro, Rappresento e La costanza, il resto delle canzoni erano invece prettamente strumentali.

I 24 Grana quindi continuano a stupirci, la loro creatività sembra non avere limiti; li aspettiamo con ansia per la tournè che partirà dall'11 giugno.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è "Ossigeno", il nuovo programma di Manuel Agnelli