La musica non è più quella di una volta. Oppure sì?

04/04/2018 di

Mettiamo che tu sia stato giovane negli anni '90, oppure negli anni 00, o prima, nei mitologici '70 o '80. Guardi le classifiche oggi e ti sale lo sconforto, e ripensi con nostalgia ai tuoi tempi, quando in classifica sì che ci andava la roba di qualità, quella che ascoltavate tu e i tuoi amici, che compravate nel negozietto dove il commesso sapeva sempre cosa consigliarvi e i dischi brutti sugli scaffali non ce li aveva proprio. A quei tempi sì che si ascoltavano artisti di un certo livello!
Sicuro?

Per capire se è vero che la musica è peggiorata e con lei le hit parade, abbiamo messo da parte nostalgie e retromanie e abbiamo studiato e confrontato le classifiche nel modo più oggettivo possibile, e abbiamo capito che no, puoi stare tranquillo, i piani alti delle classifiche non sono peggio frequentati, ai piani alti delle classifiche la musica che ascolti tu non ci è mai (o quasi) andata.

Ma entriamo nel dettaglio. Questi sono stati i dieci album più venduti nel 2017 (fonte FIMI):

Dischi più venduti nel 2017


 
1. Ed Sheeran “÷”
2. Fedez & J-Ax “Comunisti col Rolex”
3. Riki “Perdo le parole”
4. Mina/Celentano “Le migliori”
5. Ghali “Album”
6. Tiziano Ferro “Il mestiere della vita”
7. Jovanotti “Oh vita”
8. Vasco Rossi “Vascononstop”
9. Fabri Fibra “Fenomeno” 
10. Guè Pequeno “Gentleman”



Rapida analisi: nove su dieci sono italiani, almeno tre sono dei classici nazionalpopolari (Mina/Celentano, Vasco Rossi, Jovanotti, a cui si potrebbero aggiungere Tiziano ferro e J-Ax),  poi c'è il fenomeno pop internazionale Ed Sheeran, il fuoriuscito dal talent Riki, e la tendenza del momento, in questo caso il rap, con Ghali, Fabri Fibra, Guè Pequeno, Fedez.

Ora andiamo indietro di dieci anni, ed ecco i dischi più venduti del 2007.

Dischi più venduti nel 2007

1. Tiziano Ferro “Nessuno è solo”
2. Elisa “Soundtrack '96-'06”
3. Laura Pausini “Io canto”
4. Negramaro “La finestra”
5. Biagio Antonacci “Vicky Love”
6. Miguel Bosè “Papito”
7. Giovanni Allevi “Joy”
8. Mario Biondi “Handful of Soul”
9. Nelly Furtado “Loose”
10. High School Musical 2 OST.



Quindi: prevalenza schiacciante di italiani, e sempre di italiani nazionalpopolari, il fenomeno pop internazionale che in questo caso è una colonna sonora, e un'artista un po' riemersa dal nulla come Nelly Furtado.
Ma erano già quasi gli anni dieci, dirai, il degrado era ormai partito. Bene, allora torniamo indietro di altri dieci anni, approdiamo nei mitici '90. Negli anni '90 ascoltavamo solo ottima musica, no? Ci vestivamo come in "Singles" e nessuno usciva da un negozio di dischi senza un cd degli Sparklehorse, no?

Vediamo la top ten del glorioso 1997

Dischi più venduti nel 1997

1. Andrea Bocelli “Romanza”
2. Pino Daniele “Dimmi cosa succede sulla terra”
3. Zucchero “The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits”
4. Jovanotti “Lorenzo 1997”
5. Ligabue “Su e giù da un palco”
6. Eros Ramazzotti “Eros”
7. Spice Girls “Spice”
8. Litfiba “Mondi sommersi”
9. 883 “La dura legge del gol”
10. Verve “Urban Hymns”



E allora, potremmo fare quasi un copia-incolla: otto italiani su dieci, fra i quali non vediamo nessun Afterhours, Marlene Kuntz o Subsonica, ma i soliti Eros, Jovanotti e Ligabue. Quota fenomeno pop internazionale: Spice Girls, con i soli Verve a portare un po' di alternatività in una chart che ci aspettavamo tutta giovani, carini e disoccupati.
Ma gli anni '90 erano agli sgoccioli, negli '80 sicuramente vuoi mettere, negli anni '80 ci truccavamo come Robert Smith, eravamo dark!

Dischi più venduti nel 1987


1. Zucchero “Blue's”
2. Whitney Houston “Whitney”
3. Vasco  Rossi “C'è chi dice no”
4. U2 “The Joshua Tree”
5. Edoardo Bennato “Ok Italia”
6. Simply Red “Men and Women”
7. Michael Jackson “Bad”
8. Europe “The Final Countdown”
9. Prince “Sign' o' the Times”
10. Adriano Celentano “La pubblica ottusità”


Va dato atto agli anni '80 di sembrare un decennio più internazionale, e sicuramente in questa classifica c'è un maggior numero di opere pregevoli (“Sign'o'the Times”, “The Joshua Tree”), ma rimane la domanda: dove sono gli Smiths di cui oggi tutti dicono di aver consumato i solchi in quegli anni?
Rilanciamo coi settanta, 1977

Dischi più venduti nel 1977

1. Edoardo  Bennato “Burattino senza fili”
2. Lucio Battisti “Io tu noi tutti”
3. Donna Summer “I Remember Yesterday”
4. Donna Summer “Four Seasons of Love”
5. Angelo Branduardi “Alla fiera dell'est”
6. Roberta Kelly “Zodiac Lady”
7. Claudio Baglioni “Solo”
8. Pink Floyd “Animals”
9. Stevie Wonder “Songs In The Key of Life
10. Mina “Singolare/plurale”



Un po' lo stesso discorso dell'87: è vero, ci sono i Pink Floyd, ma nel '77 non eravamo tutti a pogare coi Clash e i Damned in uno squat di Londra? Forse non proprio tutti.
A proposito di Londra, concludiamo con il 1967

Dischi più venduti nel 1967

1. Beatles “Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band”
2. Il Dottor Zivago OST
3. Mina “Sabato sera / Studio Uno '67”
4. Rokes “Che mondo strano”
5. Nomadi “Per quando noi non ci saremo”
6. Rita Pavone “Ci vuole poco”
7. Compilation Zecchino d'oro
8. Luigi Tenco “Tenco”
9. Luigi Tenco “Se stasera sono qui”
10. Un uomo, una donna OST.

Quindi non eravamo tutti in viaggio verso Woodstock? Anche in questo caso: non proprio.


Mettiamo allora che tu sia stato giovane negli anni '90, negli anni 00 o negli anni '80: è umano idealizzare gli anni dell'adolescenza, ma la prossima volta prima di dire che “ai miei tempi" ripensaci. Continua ad ascoltare la musica che ti consiglia il commesso del negozietto, o il tuo algoritmo di Spotify, ma ricordati che i tuoi vicini di casa, quelli che ti spaccano le orecchie (e qualcos'altro) con Laura Pausini, sono in maggioranza e lo sono sempre stati, mettiti le cuffie e non fartene un cruccio.

Tag: opinioni

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna