The Zen Circus - Studio Report #1 Rubrica

03/06/2003



ZEN CIRCUS 2003: A Studio Odissey – Part One

Ovvero della cronaca delle sedute di registrazione di un album.

Premessa:il testo è stato compilato via mail da TropicAldo, manager-spiritual advisor-pusher degli Z.C .i vari redattori sono ignari di ciò che scrivono gli altri.

13/14/15 MAGGIO 2003: IL NULLA.


Non c’è male:dopo due giorni di permanenza qui a S.Donà del Piave (VE) i risultati non mancano:

- Abbiamo giocato con una lussuosa pista Polystil

- Abbiamo fatto i piatti lasciati dal gruppo precedente

- Siamo stati assoldati dal fonico (tale Max Sartor,un grande avvenire dietro le spalle) per spostare degli scaffali,trasportare scrivanie,e,già che ci siamo,mettere a posto gli attrezzi nel dietro dello studio

-Abbiamo avuto la possibilità,vera èlite dell’indie nostrano, di sonare due orette avvalendoci di un ampli da 30 (trenta) watt,un barattolo di plastica per alimenti,e una cassetta di polistirolo-la batteria-per dare agli ultimi ritocchi a quello che nelle intenzioni doveva essere il nostro PET SOUNDS,tutto ciò nella cucina-dormitorio annessa allo studio vero e proprio,nel mentre che Max Sartor (un grande avvenire )finiva il mixaggio del nuovo dei Blueprint-menzione d’onore per la ragazza del chitarrista .

-Abbiamo elaborato grandi soluzioni melodiche tipo che domani andiamo a lido di jesolo in corriera nella ricerca di una fica che tutti dicono imminente

- E, più eclatante di tutto,abbiamo scoperto il nome di chi riforniva di droga VASCO ROSSI nelle sue tournèe venete degli anni ‘80 nome che riveleremo a voi di rockit solo a tempo debito e dietro congrua ricompensa.

Tutto ciò mentre a 5 metri da noi riposavano CENTINAIA DI MILIONI di apparecchiature in un contesto da affittare a un (1) milione al giorno ma siamo all’alba del terzo e ancora non abbiamo fatto assolutamente 1 (un) cazzo!!!ditemi voi che possibilità ci sono per un percorso democratico e/o sensato nel rock’n’roll?

Ufo

DAI DIARI PRIVATI
Ciao, Dio, cioe’ volevo dire Io, sono il fonico nonche’ unico ed eccezzzionale proprietario dello studio Maximum Volume. Intanto, numero 1, gli Zen sono arrivati prima, ed il gruppo prima se ne e’ ito dopo.

2 Gli Zen sono arrivati e non hanno portato niente della meravigliosa toscana.Niente olio, niente vino,niente ciccia, niente Finocchiona (come quella del Gori).

Che futuro possono avere nel Rock ‘n Cook? Nessuno.

Io ho quaranta anni ed un gruppo così purtroppo e’ la terza volta che lo subisco.

Ma questa e’ la volta buona che fanno il botto ed i soldi e cosi’ vanno a registrare da un’ altra parte.

Faccio un’assicurazione alle loro spalle, lascio il gas aperto, cosi ‘ loro fanno il botto, io mi becco i soldi e loro vanno a registrare o in alto alto o in basso basso.

Domani si inizia e si salvi chi puo’!!!!!! Notte.

Forse non sempre c’e’ un domani.

Ore 10,00 di mattina, vado in studio gasato per l’inizio del lavoro con gli ZZZZen e cosa trovo????

Gli Zen nella notte si sono dati da fare per demolire la porta della sala di registrazione!!!!

Conclusione: i soldi della registrazione se ne vanno nella porta e partono gli Zen.

Meglio una porta in piedi che uno Zen in studio.

Max Sartor (Produttore artistico)


DAI DIARI PRIVATI:

Sono terribilmente certo che ieri notte, quando ufo ha distrutto la porta, volesse proprio tentare di farmi fuori ..quando ho scansato, per un pelo, i 200 chili di sabbia legno e piombo che componevano la porta, ho capito che lo aveva fatto apposta. Ho paura, molta paura di quello che può succedere spero di uscirne vivo. E che dire delle fotografie che gli ho trovato nella borsa ..la mia faccia è stata cancellata da tutte le foto e ho trovato pezzi di miei abiti, e capelli in una scatoletta nera .le giornate scorreranno d’ora in poi con molta piu’ circospezione, temo un crollo psicofisico di quello che non posso oramai piu’ considerare un amico.

Appino

DAI DIARI PRIVATI:

Io con loro da poco , troppo poco. Non capisce bene ciò che sahib dice di me. Perché io sa che loro parla di me , ufo e appino fissa guarda e ride in maniera molta strana. Comincio ad avere paura di essere loro nuovo batterista. Io sente strani rumori la notte. Ora che mia famiglia e mia terra Libia lontana non sa con chi parlare. Io teme che sta per succedere qualcosa. Io qui da martedì per registrare nuovo disco ma ancora fatto nulla. Sono solo con paura e brutte sensazioni per mia anima,che Iddio mi dia la pace. I giorni e le notti sono sempre più lungi.

Karim (Il nuovo batterista italo/albanese)

SCHEDA TECNICA:

In quattro giorni siamo riusciti a SPOSTARE e POSIZIONARE le seguenti attrezzature, senza mai comunque avere la possibilità di suonare, visto che dobbiamo principalmente aggiustare la porta rotta da Ufo:

1° Batteria: HollyWood ‘59

2° Batteria: Premier Noleggiata all’ultimo buco

Ampli Chitarra: Testata Hiwatt Custom 100&Cassa in Linea con una testata Sound City Mark 3 &Cassa - Testata Marshall JCM800 d’annata & Cassa Hiwatt - Fender Band Master & Cassa ‘60

Chitarre: Telecaster ’59 - Fernandez - Yamaha Acustica

Ampli Basso: Testata la cui marca ci siamo scordati .ma veramente vecchia ed assurda, con una luce/spia simil candela ..in una cassa VOX Farfisa da Tastiera, munito dell’esoterico effetto SFERASOUND

Bassi: Rickembacker 4001 - Eko Kadett - Eko Acustico

Il tutto sarà pompato da dei finali che nessuno ha visto (sono nascosti dietro un corridoio),poi sarà versato in un banco soundcraft, verrà scientificamente mutilato, eppoi colato in un ampex 16 tracce di un bel pollice e mezzo niente computer.

ALTRO MATERIALE MOVIMENTATO:

2 scaffali
numero imprecisato di casse di attrezzi
casse di ferramenta
tubi
canale di alluminio
moquette
tavole di legno una ventina di casse
cemento,gesso,sabbia
scrivania
letti
taniche

Appino

PROSECUZIONE

I giorni passano,i lavori alla porta procedono,abbiamo montato un’altra pista polistil,ci ubriachiamo tutti i giorni in improbabili pub di campagna mentre il disco è praticamente fermo...ufo per ingannare il tempo si è fatto assumere dall’organizzazione del giro d’italia dà una mano a montare degli stand,roba del genere.

Nel frattempo scopriamo che Max Sartor (un grande avvenire dietro..) sta riciclando dei master di altri gruppi.. Mah,non mi ricordo mica chi erano questi qua .gli Zen Circus con ogni probabilità stanno distruggendo il lavoro di qualcuno più meritevole e serio di loro la vita non sempre è giusta.

Appino

DAI DIARI PRIVATI:

Quella banda di incompetenti trama alle mie spalle,ne sono sicuro. Si avvicina il giorno della vittoria , i pavidi avranno ciò che si meritano stanotte Buddy Holly mi ha parlato.So cosa fare,non ci può essere errore. Mi dispiace per Karim,ma certo se restava a casa sua...

Ufo

INIZIAMO A REGISTRARE!!


Superato il primo scoglio,cioè la stasi atroce,subito ne incontriamo un altro la leggendaria inettitudine tecnica fa lievitare il rischio di restare confinati in questa campagna a tempo indeterminato aggiungere strumenti che ronzano, urlano, friggono, Max Sartor (un grande avvenire ) che tempesta di pugni il banco mixer, e un clima generale di odio reciproco e per il mondo la sera le sbronze si fanno sempre più cupe, progettiamo bagni nella fontana di Fossalta di Piave, rubiamo biciclette, in un clima di bancarotta morale .verrà fuori un disco meraviglioso.

Arrivano ospiti, allibiscono di fronte all’esagerata quantità di materiale accatastato nello studio contrapposta alle nostre condizioni psicofisiche

Ufo

GLI ZEN CIRCUS PESTATI DA CASARINI & CO.!!!

Ragazzi,questa non è una delle solite cazzate che inventiamo per svagarvi REALMENTE siamo stati pestati dal Casarini in persona e da 3-4 suoi scagnozzi..

Martedì 27 Maggio decidiamo che è tempo di uscire dalla clausura e prendiamo il treno per Mestre.

La sera a Marghera è previsto un concerto al Vapore ..ci saranno svariati gruppi a noi più o meno legati,quali Travolta,Slumber,pezzi dei Valentina Dorme,dei Libra,ecc..

La serata si svolge tranquilla ,al Vapore siamo di casa,praticamente .nell’aftershow giri di amari con Goodmorningboy, tentativi di abbordo di cameriere,solita roba quand’ecco l’irreparabile.

Il nostro nuovo batteur,Karim Qqru,vede passare il Casarini..avendo il nostro ragazzo preso non poche botte a Genova,e nutrendo egli grossi dubbi sull’affidabilità del lider maximo,gli scappa di profferire coglione mentre questi si allontana.

Sorte avversa vuole che la parola non sfugga a un discepolo del citato lider..tornano dopo 2 minuti. "cosa mi hai detto?" esordisce Casarini rivolgendosi a Karim che se ne sta MINACCIOSAMENTE seduto a fumare una sigaretta. Il temerario batterista risponde con le seguenti MINACCIOSE parole: prima potevi anche piacermi,ora non mi piaci più.

Casarini con maschia audacia dà una bella testata a tradimento al Nostro,poi cerca di finire il lavoro con uno sgabello,lo sgabello sul quale il ragazzo era MINACCIOSAMENTE seduto.

Karim di rincorsa va tutto MINACCIOSO a rifugiarsi in bagno,inseguito dal Canarini che a questo punto necessita dell’aiuto di altri 3 amici per dare una lezione a questo fascistello che anagraficamente potrebbe essere suo figlio.

Gli altri Zen si avvicinano per vedere se si riesce un attimino a far rientrare la situazione nei limiti della decenza e del dialogo.Ne rimediano una serqua di legnate,specialmente Ufo che se ne sta MINACCIOSAMENTE con le mani in tasca mentre il lider gli assesta vari cazzottoni educativi..del resto Ufo un po’ la faccia da nemico del popolo ce l’ha,e tanto basta
Appino,vista la mala parata,PROVOCATORIAMENTE si rifugia sul tetto di un’auto Karim è sempre chiuso in bagno,giustamente tacciato di viltà rifiutandosi egli di farsi massacrare come ogni buon DUBITATORE che si rispetti.

Qualcuno ci avverte di stare attenti,perché pare che questi qua siano anche armati..più che prenderne,non sappiamo cosa fare Ufo continua a stare con le mani in tasca,provocazione inaccettabile,e giustamente prende un altro po’ di sberle,anche da una ragazza che si aggiunge per l’occasione.

Casarini si allontana lasciando ai suoi adepti il gravoso compito di difendere il dialogo e il rispetto..ne seguono altri spintoni e minacce di ogni sorta esilarante l’invito a tornarsene in Toscana (cfr.Lega) .a un certo punto c’e chi spintona Ufo per un 50 metri in direzione Sud..l’antidemocratico e violentissimo bassista chiede (sempre tenendo le mani OLTRAGGIOSAMENTE basse) se c’è l’intenzione di spingerlo fino a Padova.Si può rimanere indifferenti di fronte a tanta malignità? E che dire della malvagissima condotta dell’Appino che continua FASCISTAMENTE a dire a tutti di calmarsi? E allora dagli, a ‘sti conigli.

Risultato..con un bel po’ di fatica ce la facciamo ad andare via..Karim ha un sopracciglio spaccato,Ufo è tutto rintronato dalle mazzate e comincia a dubitare delle sue convinzioni non violente,Appino è costernato e con i nervi a pezzi. Non faccio ulteriori commenti.

Ufo

Commenti finali sui primi 16 giorni:

Eviterei volentieri di commentare gli avvenimenti di Martedì ..ma ..certo è che Karim poteva esprimere il suo legittimissimo dissenso con parole meno forti anche se ha poi cercato di spiegare al Casarini che in Toscana Coglione te lo dice la mamma già a 3 anni e spesso per dirti che ti vuole bene certo c’è anche che sono sempre riuscito ad evitare gli schiaffi della Polizia, e confermo la mia capacità di velocista anche col disubbidiente numero 1 (al quale ho solo detto di stare calmo, nient’altro). Ci tengo anche a precisare il nostro passato (davvero tanti anni) nei centri sociali Toscani nei quali qualcosina, o qualcosa, o molto di buono è stato fatto da noialtri disturbatori della quiete ideologica. Ma vabbè, di certo non vogliamo farci su un caso . Ma in Toscana non ci siamo ancora tornati, e siamo lungi dal farlo nei prossimi giorni .ed anni credo.

Il disco ah già, siamo qui per quello .il disco ha tutte le basi pronte, alcune sovraincisioni ma siamo ancora a metà ..siamo esterrefatti dai suoni .e pure dalle canzoni dai ..Sabato arriva la mia ex ragazza che canterà una canzone, Domenica i Perturbazione al completo per un altro pezzo e ci si aspetta visitine da un pò di musicisti piu’ o meno locali. Ma del disco ne parleremo magari più approfonditamente nel prossimo report.

Certo che se per ogni Coglione detto a un Poliziotto ci si dovesse aspettare una tale risposta, di Carli Giuliani ce ne sarebbero di certo parecchi di più .ma LUI almeno picchia d’istinto, senza un regime alle spalle, nel nome della libertà e della rivoluzione .Rossa? Nera? Bianca? Non me ne può fottere di meno, siamo tutti uguali sulle nocche delle mani....peccato perché la questione Porto Marghera di anni fa mi vide attivamente solidale. E chissa se se lo ricorda .

Appino



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe