A Toys Orchestra - Studio Report Rubrica

21/12/2009

Venerdì gli A Toys Orchestra hanno finito gli ultimi missaggi, il disco è pronto. Manca la masterizzazione, e, ovviamente la pubblicazione. Dovrebbe uscire in primavere ma nulla è stato ancora deciso, così come il titolo. Per ora c'è solo questo racconto scritto per noi da Enzo Moretto.



"Into The Wild"

Tre cervi... due femmine e un maschio. Una delle femmine è proprio a tre metri da me, l'altra qualche passo più in la …Del maschio distinguo solo la sagoma fiera sul dorso della collinetta… Sono tutti e tre nella stessa posizione e arretrano lentamente senza distogliere lo sguardo dai fanali della mia Ford Ka che gli fanno brillare gli occhi. E' il mio primo incontro ravvicinato... E' strano... ricordo che una sensazione simile l'ho provata solo quando ho visti i delfini in mare…

Tre cervi. Ci siamo guardati negli occhi… ho il cuore che mi batte forte e penso che batta forte anche a loro.



Villa Minozzo, appennino emiliano, 1200 mt …15 dicembre ore 9.58 del mattino. Sono ancora in pigiama.. un pigiama squallido.

Ricordo che siamo arrivati qui a settembre in metà di mille… carichi di strumenti e di buste della spesa… Lo studio è enorme ed è bellissimo. Una mega-baita con vista sulla vallata. Al piano di sopra lo stanzone da letto, con angolo cucina e tv. Molly ha trovato il suo angolino... sistemata anche lei, con le sue ciotole e i suoi croccantini "senior".



Mentre scrivo adesso c'è tutt'altro scenario. Siamo rimasti soltanto io e Burro… lui è già di sotto in regia ad impostare l'ultimo pezzo da mixare... ci siamo quasi… Gli altri sono emigrati verso la città chi per un motivo chi per l'altro... Qualcuno potrebbe essere ancora nei boschi...

Fuori dalla finestra c'è la neve. Tanta neve… e tutto tace… Due giorni fa la "madunina" rompeva i denti a Berlusconi... ma qui tutto tace.



Ma torniamo indietro... a settembre, quando ancora riuscivamo a sudare.

Soprattutto per scaricare una marea di chincaglieria... compressori, sintetizzatori, organi, amplificatori ...tutto nel bagagliaio della macchina di Burro… Non finiscono mai... un po' come la borsa di Mary Poppins. Il primo giorno siamo passati a Rubiera al Bunker di Andrea Rovacchi per fare le riprese di batteria... Più tardi un kebab, qualcuno bissa... e via verso le montagne... Paolo "Urtovox" è come sempre al nostro fianco... a farci da guida, da fratello e da padre… E' lui che conosce la strada e ci porta a destinazione…

Da buoni meridionali abbiamo portato da casa un sacco di ben di Dio… l'olio buono,il vino, la pasta… Quindi facciamo prima visita alla cucina che allo studio.. Sistemiamo tutto negli scaffali, ignari che da li a due giorni ci saremmo spazzolati tutto. Scendiamo a fare visita alle sale.



Mentre qualcuno, cuffie in testa, registra le sue parti, qualche altro va all'avanscoperta del paese… I primi giorni non capivamo... sembrava di essere in un paese in guerra… tutti gli abitanti sono maschi e con la mimetica... Alle otto del mattino i bar sono pieni di gente infangata che beve vino frizzante...

A Villa Minozzo sono tutti cacciatori... sembra quasi sia obbligatorio… e tutti maschi! Li ritrovi nei bar a parlare di cinghiali come noi parliamo di amplificatori… Anche parlare di calcio qui sembra roba da donnette.

L'unica donna che ho visto da settembre ad oggi è la proprietaria del Prampa, un baretto grazioso di fronte allo studio... Ci andiamo spesso per cambiare aria… Alle volte riesci a sentire anche un po' di musica che arriva dallo studio...

Ho imparato che è inutile chiederle cosa c'è nelle crostatine in vetrina. Non lo sa.

L'altro posto dove ogni tanto andavamo, è una pizzeria dietro l'angolo... Si mangia bene, ma sembra sia vietato ridere e/o sorridere…



E' lì che ci hanno raggiunto il Maestro Enrico Gabrielli e il grande Rodrigo d'Erasmo… Ci siamo seduti a tavola di fronte ai tortelli in brodo di cappone, e abbiamo infranto le regole del locale... risate e sorrisi smaglianti ….li pagheremo più tardi sul conto.

Enrico è un genio. Ha scritto degli arrangiamenti incredibili… Ha un blocco di spartiti lungo come la divina commedia… Ogni tanto mi sorride.. io non sbatto le palpebre da ore…

La sera che abbiamo finito gli archi, io, Enrico e Rodrigo ci siamo stretti in un lunghissimo abbraccio… ci siamo voluti bene.. Ci vogliamo bene!

E l'indomani mentre Rodrigo vola alla volta del suo Brasile noi ricominciamo…

Una delle sorpese del maestro Gabrielli è stata quando ancor prima degli archi, abbiamo registrato i fiati e gli ottoni...

I due ottonisti sono gli ottonisti di Vinicio Capossela, Raffaele Coheler e Luciano Macchia… Due personaggi incredibili… simpaticissimi e pittoreschi.. Le sessions vanno avanti tra una gag e l'altra… il risultato finale sarà sorprendente… ancor di più però lo sono loro… Nove ore di registrazioni in piedi ..Coheler ha lo stesso identico sorriso che aveva la mattina... Macchia ha gli occhiali un po' appannati… Meravigliosi!

Si va avanti.

Ilaria ci bestemmia dietro per come lasciamo il bagno noi maschi.



Andrea canticchia i pezzi riadattando il testo con bestemmie e parolacce... Fausto continua a ripetere "Villa Minozzo" con la voce impostata alla Piero Pelù… Aleggia un po' di alienazione...

Abbiamo bisogno di una steel guitar …ci serve un asso nella manica. E il nostro uomo si chiama proprio Asso, Alessandro 'Asso' Stefana, e ci delizierà con il suo talento e con una buonissima torta di mele della mamma in quella che sarà la trasferta bresciana nel suo studiòlo. In serata io e Raffaele ci rimettiamo in viaggio alla volta di Villa Minozzo… in macchina parliamo dell'Inter..



Martedì 15 dicembre ore 11.39: Burro è ancora di sotto… continua a mixare… credo che ogni tanto veda la Madonna dei Monti… In valigia ha un biglietto per Berlino… fra tre giorni sarà lì per il mastering. Con lui ci sarà anche il nostro caro amico Dustin...

Mi chiedo chissà dove saranno quei tre cervi… chissà se si ricorderanno di me.. Io mi ricorderò di loro …per sempre.



Commenti (4)

Carica commenti più vecchi
  • Laura Penna 21/12/2009 ore 18:34 @cherryblossom

    racconto bellissimo! aspettiamo tutti il disco con trepidazione :)

  • Music for No Movies 27/12/2009 ore 13:43 @mufonomo

    Grandi regaz!

  • franci 30/12/2009 ore 22:52 @34323#franci

    ahhahaha fantastico!:]

  • iggy 21/01/2010 ore 22:09 @iggy

    disco! disco! disco!
    [:

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche