Julie's Haircut - Studio report n. 5 del nuovo album Rubrica

31/10/2000 di



Domenica 29 Ottobre

Abbiamo ripreso le registrazioni nel pomeriggio, dopo un giorno e mezzo di pausa.

Abbiamo riascoltato qualcosina, Laura ha corretto il basso in “Pass the ashtray” e poi abbiamo registrato le tracce base di “Sufi kiss”, un boogie’n’roll scartolatissimo cantato da Laura. Andrea ha escogitato per la batteria un suono di soli “ambienti” che Robbi non ha esitato a definire “il suono dei suoi sogni”, tant’è che vorrebbe riregistrare un paio di pezzi con questo settaggio. “Sufi kiss” è permeata da uno spirito di bellissima ignoranza: riff triti e ritriti, rullate da bulli di periferia, partiture scontate… un inno di naturalezza animale.

Andrea dice che “sembra la prima canzone suonata da un gruppo di adolescenti che si trova a provare per la prima volta”. La ascolti anche senza averla mai sentita prima e già ti immagini cosa succede alla battuta dopo. Che bello.

Il Reverendo ha portato in studio il piano Rhodes e ha fatto le sue parti in “Sufi kiss” e “Everything is alright”, che dovrebbe essere definitivamente il primo singolo.

Lunedì 30 Ottobre

Stamattina è venuto l’accordatore per il pianoforte. Gli ha dato una sistematina e tornerà giovedì a fare un settaggio definitivo.

Luca si è dedicato alle chitarre acustiche di “Pass the ashtray” e dopo un lungo lavoro (ma un risultato molto soddisfacente) ha aggiunto anche qualche insertino di sintetizzatore Poly 61.

Nel pomeriggio siamo riusciti a registrare le tracce di basso e batteria per un nuovo pezzo, “Sweet me”, una power-ballad elettrica. Anche questa canzone ci ha portato via molto tempo per studiare bene le cadenze ritmiche (abbastanza particolari nei ritornelli) degli strumenti.

Dopo cena il Rev si è sbizzarrito al Rhodes in “Sextown” e ne ha suonato una piccola parte anche in “Pass the ashtray”.

Giornata abbastanza dura… ma domani sera stacchiamo presto e ce ne andiamo tutti a Sassuolo per la festa di Halloween del Fahrenheit 451, dove Nicola mette i dischi. E’ una bella occasione per scaricare la stanchezza e ricominciare freschi il giorno dopo. Noi ovviamente questa occasione la sprecheremo ignobilmente distruggendoci fino a notte tardissima e arrivando in studio il mattino dopo in barella…

Julie’s haircut



Tutti gli articoli dello Studio Report:

> studio report #1
> studio report #2
> studio report #3
> studio report #4

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati