Joe Leaman - Studio report n°2 Rubrica

19/10/2001 di



Lunedì 15 ottobre

Abbiamo ricominciato di gran lena da dove ci eravamo bloccati; quindi sotto con "Könnemann girlfren" che ci ha fatto comunque sudare. Dopo qualche tentativo siamo infatti riusciti a saltarci fuori e abbiamo aggiunto anche un'elettrica nei ritornelli che crea un effetto abbastanza psichedelico.

Andrea Rovacchi dice che sembriamo i Motorpsycho, ma secondo me sbaglia. Comunque non saprei nemmeno dire io a cosa assomiglia. E' un ibrido parecchio strano.

Oggi, poi, ci ha fatto visita, molto brevemente, anche il nostro amico Luca G. dei Julie's Haircut. Ha guardato curioso il bouzouki, ci ha parlato della libreria che sta aprendo e che ho già capito diventerà uno dei miei posti preferiti dove andare. Poi ci siamo salutati. A quel punto abbiamo cominciato le session di "Parkinson", il pezzo che aprirà l'album... UNA BOMBA!!! (vero, io l'ho sentito dal vivo ad un loro concerto ed è un branoche tutti quei gruppacci rock vorrebbero aver scritto almeno una volta nella loro carriera e invece...,ndFausti'ko). Lo abbiamo rimpinzato di chitarre ed é venuta una cosa veramente "rockeggiante", come direbbe Homer Simpson. Dobbiamo ancora metterci le voci, siccome Laura ha impiegato parecchio per la parte di basso, viste alcune indecisioni sull'arrangiamento da adottare. L'abbiamo fatta penare per un sacco di tempo con le cuffie in testa in uno stanzino caldo e puzzolente, mentre di là noi stavamo comodi a disquisire sulla necessità di mettere o togliere questo o quell'inserto di basso. Alla fine, per vendicarsi, lei ha inserito pure un pianoforte che ha provveduto a suonare personalmente. Valla a capire certa gente...

A tarda notte abbiamo realizzato la base di "Smalltown boy", che sarà il retro del singolo. Dovremmo averla fatta bene, ma dopo qualche versione, abbiamo deciso che sceglieremo se tenerle domani appena rientrati in studio.

Mi é venuto un raffreddore bestiale. Voglio vedere come faro' a registrare le voci...



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati