Estra - studio report n°3 Rubrica

31/01/2001 di



Rubiera, 31 gennaio 2001

Salute a voi.

In tre settimane accade veramente di tutto (oggi é il giorno degli archi, della violectra e del cello), a volte si stenta a crederci, ma è vero che la vita è altrove come diceva Kundera, l'importante forse è rimanere disposti al viaggio, farsi trovare là quando ogni cosa cambia, o non farsi trovare affatto... Abbiamo addosso questo studio adesso, la sensazione è che questo odore peculiare non se ne andrà più dai nostri vestiti, dalla nostra pelle, e intanto ci diamo dentro come non mai, ci sorprendiamo a ballare sulla nostra stessa musica quando é già notte fonda, stravolti stupiti orgogliosi, col pianino elettrico e il minimoog, ci togliamo delle soddisfazioni mica da ridere, credeteci...

A pensarci bene sappiamo che non siamo mai stati così consapevoli dell'ideale bellezza di quello che inseguiamo, eppure è proprio questo ideale che si sposta di continuo che ci costringe a metterci in discussione, ad aprirci del tutto e fino in fondo (in questo la presenza di Giovanni Ferrario è fondamentale, maieutica... ridens). Ora le canzoni fioriscono, sbocciano velocissime, noi non facciamo che assistere, non possiamo che sorridere, aprire un'altra boccia di lambrusco, per annaffiare il tutto, s'intende.

Bisognerà metterci anche una chitarra acustica, un bel coro da alpini (quali noi fummo) e la banda degli schutzen, si fa per dire: bisognerà cantare ancora la tremenda nota della dolcezza, in mezzo al rumore e all'indifferenza dei nostri giorni totalmente tecnicizzati.

Voglio qui ringraziare tutte le persone incontrate al reading di "sullo Zero" ieri notte al Vapore di Marghera, bello quel calore, quei cori, quell'affetto che un po' spaventa e un po' fa tanto bene; grazie anche a chi ci sta scrivendo al nostro forum (mi dicono che siete in tanti), in questo momento siamo per così dire un po' presi ma quanto prima proveremo a rispondere (sono sicuro che capirete i nostri tempi), anche se è qualcosa sapere che tra voi state dialogando, bene dunque, continuate a farlo, diciamoci tutto, potere alla fantasia. Estremo

E' un millennio già scritto

Credi a un mondo tattico?

Faresti bene a correre, ragazzo

Non sono previste fermate intermedie

Solo ibridi, puro nessuno



Tutti gli articoli precedenti dello Studio Report:

> studio report 1

> studio report 2

> studio report 3

> studio report 4

> studio report 5

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche