One Dimensional Man (ODM) - Studio report n°3 Rubrica

20/09/2001 di



8/9/10 settembre

Dario:
Il primo week-end in studio lo abbiamo passato come tutti gli altri giorni.

Un po' alla volta stiamo perdendo tutte le coordinate civili:
- sveglia all'una (PM!);
- in studio (rigorosamente in mutande e ciabatte) fino al pranzo (4 PM);
- nuovamente in studio fino alla cena (1 AM);
- recupero birre in centro a Senigallia sperando di trovare un bar aperto (2 AM);
- riascolto (3 AM);
- divergenze e confutazioni (4-4.30 AM).

Incomicia a sentirsi l'assenza di femminilità ed abbiamo ancora una settimana di vita monastica davanti... Mi sa che adotterò il metodo di molti monasteri: chiederò il conforto di Fra Giulio (dorme vicino a me!), ma temo l'ira di padre Paolo. Amen.

P.S.: Il Cardinale della Chiesa greco-ortodossa, Andrea Venetis, comincia a dare i primi segni di cedimento mentale, teologico nonché morale (mi ricorda un tale Cardinale Curval!).

Giulio:
y@# ef«æ##àf ‡3r.

(Giulio è arrivato alla 80^ ora di ProTool + MCI... e si sente!)

Paolo:
Il lavoro di mixing è particolarmente impegnativo.

Non si esce più. Non si sa più che giorno è. Non che ora è. Il tempo passa a gran velocità, e due ore diventano 15 minuti; se non ci scherzassimo sopra continuamente sarebbe la fine. Diventeremmo claustrofobici.

In questo momento stiamo registrando "Sad song".

E' una canzone davvero triste, con un testo commovente che racconta di un padre costretto ad abbandonare la propria famiglia. Lo ascolto e mi commuovo.

Mi piacerebbe fare un disco tutto così, di sole canzoni tristi.

Ieri sera abbiamo mixato un paio di pezzi che credo faranno la differenza. "I can't find anyone" è strepitosa, ricorda il brit-pop più spinto, e non ce ne frega niente! Il pezzo è bello così, e ne andiamo fieri.

L'altro si intitola "Babylon", ed è una bella sventola.

Fra poco si finisce, e sarà una liberazione per tutti.



Giunta al terzo appuntamento, la band veneziana continua imperterrita a lavorare sulla realizzazione del prossimo disco...

> parte 1
> parte 2
> parte 3
> parte 4

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati