Es [Veneto] - Studio report n°7 Rubrica

20/09/2002



Giovedì 2 Maggio 2002 - ore 21:00
Serata country. La bellezza del suono di una dobro, tolta dalla custodia per abbellire "Hipster" e tenuta per duettare con l'acustica su "Comfortevole".

"Comfortevole" che è sempre scarna, ma un po' più colorita, con queste malinconiche venature acustiche.

"Hipster" è un circo, con suonini che escono a sopresa. Aggiungiamo un vibra-slap (un attrezzo di legno che fa crrrrrrr), che ho comprato dopo aver visto i Cake dal vivo da David Letterman. Ci farei degli assoli, se potessi.

Rifacciamo un paio di voci su "Endo" e "Hipster" e riascoltiamo tutti i brani della prima bobina ("Hipster", "Endo", "Comfortevole").

"Azzurro Superiore", imponente e arrogante. Potrebbero arrestarci, per una cosa simile.

"Musicardiaca", buia e dispari. Un pianoforte finto nero e lucido.

Ci si scambia qualche idea. L'importante è fare le cose con calma, mettendo i tasselli giusti. Ancora 2 o 3 sessions e dovremmo aver finito.

Mario ha la febbre, si va a casa. Alla prossima.

Martedì 7 Maggio 2002 - ore 21:00
Siamo solo io e Max, stasera. Con la dovuta calma.

Bobina numero 1: campionamenti su "Hipster" e su "Endo" (la prestigiosa voce del mai troppo elogiato Luka Carnifull - http://www.riotmaker.net). Su "Comfortevole" montiamo finalmente gli estratti dai film da me medesimo selezionati intorno a un personale concetto di allegria triste (noooooooon so scrivere canzoni allegreeeeee).

Bobina numero 2: mettiamo le mani su "Uomo uovo", per costruire un finale a base di rhodes riverberato. Successivamente inserisco un paio di campioni (cose che ritornano... si capirà a lavoro finito). Finiamo presto. Tutti a casa.

Mercoledì 8 Maggio 2002 - ore 21:00
Stasera gran festa di gente in studio... ci siamo io, Mario e Max a lavorare (!) e Melissa e Damiano (mio cognato batterista-elettricista) a sentire.

Convinciamo Max a tirar fuori l'e-bow (e non è impresa facile, credetemi!). Lo usiamo per fare un po' di rumore su "Comfortevole". Quindi... la chitarra Neil Young.

Fare una chitarra 'a là Neil Young' vuol dire: prepararsi con addosso la One Dimensional Guitar (che poi è una Fernandez Stratocaster Reissue), tirare fuori cassa e testata Marshall, collegarli a 2 distorsori dell'anteguerra, far passare il tutto attraverso un Fender del giurassico, imprecare contro i santi perchè non funziona nulla, staccare tutti i cavi e soffiare, spostare il fender del giurassico e sostituirlo con uno del paleolitico, scoprire che è uno dei due distorsori a rompere le scatole, toglierlo, mettere il volume e il riverbero a manetta, fare un casino dilatato come quello che compare sulla colonna sonora di "Dead Man" di Jarmusch. Inserire il suddetto casino in "Musicardiaca". Lo stesso suono Neil Young si adatta perfettamente per "L'uomo incapace", e quindi lo piazziamo anche lì. Per concludere in bellezza, su "Musicardiaca" entra anche il vibratone, un tubo di metallo con effetto wah-wah che mi ha regalato mia sorella. Ormai siamo alla fine. Due ospitate e si passa al mixaggio. Resistete...

Mercoledì 19 Giugno 2002 - ore 21:00
Serata dedicata ai fiati. Sono venuti ad aiutarci Miro e Grace, rispettivamente tromba e sax degli Amos Villa.

Lavoriamo su un solo pezzo, "L'uomo incapace", lasciando a loro completa libertà di improvvisare frasi musicali per tutta la durata della canzone.

Il risultato è più che soddisfacente - un'atmosfera a metà tra "gangster movie" e "figaggine francese".

Per il resto della serata Max impiega i due in una roba dance da grandi masse... :)

Giovedì 25 Luglio 2002 - ore 21:00
Ci siamo io e Simone, con Max, e le nostre rispettive morose. Mettiamo una voce campionata su "Judy California". La voce è di Tae, la cantante giapponese dei Tottemo Godzilla Riders. Eccezionale!

Poi facciamo parlare Simone su "Hipster testamatta popstar". Per evitare l'accento veneto il nostro batterista di fiducia pensa bene di cimentarsi in un involontario siciliano degno del miglior Roy Paci. Rifacciamo una decina di volte. Alla fine riesce in maniera dignitosa.

Le morose si portano perchè sono utili :). Perchè non mettere un coretto su "Azzurro superiore"? Pensato. Realizzato.

E con questa leggiadria di figure femminili si chiude la registrazione di "The Mistercervello LP".

Mixaggio e masterizzazione smusseranno gli spigoli.

E poi... a voi.

ALes (al_es@libero.it)



Accorpiamo in un unico report i resoconti dei trascorsi in studio da parte degli Es, in attesa di sentire il prodotto finito che prenderà il titolo di "The Mistercervello LP" e che uscirà su etichetta Fosbury rec./Audioglobe.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati