Libra [Veneto] - Tag - Mestre Live report, 06/10/2000

20/02/2001 di Emanuele Zanella



Partiamo subito da un dato di fatto: i Libra con i due lavori incisi fino ad oggi (l' esordio "AD OGNI COSTO" e il mini ep "TRASPARENZA") hanno impressionato sia la critica sia il pubblico per la bonta' della loro proposta.

Personalmente poi li reputo uno dei gruppi piu' interessanti in circolazione, al punto che ho quasi consumato i loro due CD a furia di ascoltarli! Tanta quindi e' la mia curiosita' nel vederli suonare dal vivo (anche se mi era gia' capitata l' occasione ma si trattava di brevi esibizioni), soprattutto poi stasera che il gruppo si esibisce praticamente in casa, e per di piu' in un locale storico come il Tag.

La serata e' stata aperta dai bravissimi Amosvilla (spero si scriva così!) che conto di rivedere presto in un concerto tutto loro. Ma la gente è qui per i Libra e loro iniziano subito alla grande con "Sodoma", tratta dall'ep inciso insieme a Geoff Turner. I ragazzi sono molto affiatati e il loro sound dal vivo rende alla grande! La cosa che mi colpisce di più é che i Libra puntano all' essenza della musica, senza ricercare fronzoli o menate stilistiche che il più delle volte diventano noiose. Questo credo sia il vero rock' n roll!

Ovviamente la scaletta del concerto é composta dai pezzi presenti nei loro due album ma ne vengono proposti anche di nuovi che probabilmente finiranno sul prossimo lavoro. Ho avuto così la possibilità di sentire "Immaginare che" (scritta con Paolo dei Northpole, "Vedo cose" cantata da Alberto insieme a Sergio degli Amosvilla, "All'improvviso", "Z gamma" e "Mai abbastanza". Le mie preferite pero' rimangono le canzoni " storiche " come "Luce", bellissima ballata molto dolce, "Quando nascerà il sole", "Caino", un urlo contro la nostra società, e "Dentro".

Ne ho tralasciate un pò per non fare un lungo elenco, ma vi assicuro che tutte le canzoni dei Libra sono delle perle da ascoltare attentamente e da amare, in quanto capaci di sprigionare forti emozioni. Speriamo continuino su questa strada perchè sono un gruppo da tenere d'occhio, siccome ci mettono passione e cuore, merce rara di questi tempi!



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna