Morgan Marco Castoldi - Teatro Caivano Arte - Caivano (NA) Live report, 18/04/2002

22/04/2002 di Giusi Lerro



Terza data del tour solista del leader dei Bluvertigo. Singolare che Morgan abbia scelto questo piccolo teatro e questi, prevedibilmente, pochi spettatori, per aprire quella che si prospetta come una nuova fase della sua carriera artistica, momentaneamente lontano dai suoi fidi compagni.

E' visibilmente emozionato quando (dopo la classica ora di attesa) si presenta sul palco e intona al piano le note di "Povera patria" di Franco Battiato: un omaggio al Maestro, tanto per cominciare, ma anche, presumibilmente, un atto di umiltà.

Preannuncia così il leit-motiv del concerto, che vuole essere un alternarsi delle canzoni che hanno segnato la vita dell'artista monzese. Si respira aria di rinnovamento nei due brani inediti, tra cui un blues, "I am a baby", dedicato alla figlia Annalou. Spazio poi ai pezzi dei Bluvertigo, tutti originalmente riadattati in versione 'piano&voce', solo a tratti ricorrendo alla base ritmica del computer, da "L'assenzio" a "Altre forme di vita", passando per "La comprensione" e l'affascinante versione solo hammond di "Cieli neri". Certo la voce di Morgan non è impeccabile, a tratti roca - anche perché non ne vuole sapere di smettere di fumare!

Quando poi tutto sembra finito, eccolo ricomparire sul palco, per un bis (pensiamo noi). Non posso fare a meno di chiedergli "Prospettiva Nevski", sapendo che non avrebbe rifiutato. Non se lo fa ripetere due volte, ma intanto il ghiaccio è rotto, le due ore di concerto sono superate e Morgan è entusiasta e inarrestabile. Così c'è tempo per "Something" (Gorge Harrison), "Spazi illimiti" (affascinante brano dei Bluvertigo quasi introvabile), "Bohemian rapsody" (Queen) dove Morgan osa decisamente troppo, "Love me tender" e addirittura "Volare".

Un bel tentativo di rimettersi in discussione, insomma, accantonando (per ora?) i suoni analogici e gli abiti glam. A questo punto, però, la domanda sorge spontanea: e i Bluvertigo? Morgan sembra avere tutta l'intenzione di volersi prendere una luuuunga pausa! Per il futuro, chi vivrà vedrà...



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Anche Manuel Agnelli condurrà un programma su Rai 3