I testi in anteprima di "Carne con gli occhi" dei Marta sui Tubi

03/03/2011

Il 22 marzo esce il nuovo album dei Marta sui Tubi, "Carne con gli occhi". Ecco i testi in anteprima.



Basilisco

Stanno tutti bene
Ma non sanno che gli portiamo la peste
Un godimento velato che suona e che incanta
Nel fosso occhi sconosciuti
Occhi di fiore, occhi di basilisco

Il furto implica la proprietà
E voi mi appartenete
Sono l'unico che sa saltare da un cavallo in corsa
L'unico che sa sputare in bocca ai buoni e alle zoccole

E voi, come passeri posati sui fili dell'alta tensione
Aspettate qualcosa o qualcuno che vi faccia volare

Tagliate il cappio all'uomo che disse al suo carnefice che
inciampare sui gradini del patibolo gli avrebbe portato sfortuna.
L'umorismo è il paradiso, l'ironia il purgatorio e il sarcasmo l'inferno.
L'inferno?

Stanno tutti bene
Ma non sanno che gli portiamo la peste

Il furto implica la proprietà
E voi mi appartenete

mi appartenete
mi appartenete
mi appartenete

Cristiana

Cristiana ha il nome di una religione a cui lei adesso più non crede
Cristiana ha un tatuaggio che vuol cancellare dalla pelle, dalla testa e dal suo cuore
Cristiana non guarda più gli uomini che stanno lì a leccarsi tutto il giorno i muscoli allo specchio
E pensa ancora a chi le ha scritto certe cose e poi gliele ha cantate in un orecchio

Ne sente ancora l'odore nonostante tanto tempo

Cristiana l'altro giorno t'ho visto passare per la strada mentre andavi a prender la Maria… che é pure amica mia…
Mi son girato per vedere se anche tu ti eri girata ma ti ho visto andare via
Cristiana ascolta Dalla che fa stare meglio come un gran bel tuffo dentro il mare…. (com'è profondo il mare)
E non sforzarti di essere speciale perché chi é speciale é sempre il più normale

… e male che vada mi trovi qui….

A pescar parole che
Come i pesci abboccano
In un mare di perchè
Con un Amo in bocca

Cristiana se i se diventassero sì
Potresti tenere anche il nome che hai
E portarti a letto solo chi troverà
La strofa per il tuo ritornello

E pescar parole che
Come i pesci abboccano
In un mare di perché
Con un Amo in bocca
In bocca

Le cose più belle son quelle che durano poco

Le cose più belle son quelle che durano poco
"Le notti bianche", "La metamorfosi", "il vecchio e il mare"
Le cose più belle son quelle che durano poco
Io vado di fretta e vorrei sempre arrivare al sodo:

Una sveltina in ascensore
Uno sfincione a colazione
Un autogol per pareggiare
Un bancomat da scassinare
Le cose più belle son quelle che durano poco

Siamo spiacenti il suo credito è esaurito
Pertanto lei non è abilitato ad effettuare questa chiamata
Per ricaricare il suo cellulare con le ricariche swerd
Contatti il ventordici diciassei oppure prema il tasto ..etto
Se vuole ricevere in omaggio la suoneria del brano "lastima"
Del nuovo gruppo musicale indipendente di quest'anno: i "beddra matres" prema il tasto 2
Se vuole conoscere tutte, ma dico proprio tutte, le avventure sessuali di Gigi D'Alessio, prema il tasto 3
Se vuole rimanere sempre aggiornato su borsa, finanza, bollette, beutycase, pochette per il trucco, prema il tasto 4
Se vuole ottenere uno sconto del 30 per cento sull'acquisto nei migliori supermercati del nostro maiale biologico, prema il tasto 5
Le ricordiamo che il costo della chiamata di euro 3,50 le verrà addebitato sulla prossima ricarica oltre al costo del servizio
"cuddurune amore" del 25% trimestrale sul suo traffico telefonico
Per riascoltare il menù prema il tasto 6
Per chiudere la telefonata prema il tasto 7

Una sveltina in ascensore
Uno sfincione a colazione
Un autogol per pareggiare
Un bancomat da scassinare

Le cose più belle son quelle che durano poco
……….. e cancelletto.

Al guinzaglio

Attento tu sai
Tutto il male che mi fai
E piantala di ficcare ancora un dito in culo al futuro
Perché il futuro è di tutti sai
Ma tu non ti stanchi mai
Di sparare in faccia ad i sogni di una generazione

Io vorrei solamente che tu
Ti levassi dai piedi
Te ne andassi lontano che so
Fossi parte di ieri

Chi non può mangiare
E chi ha problemi a parcheggiare la fuori serie
Chi deve aspettare
E invece chi la fila proprio non la vuole fare
Chi ha spiegato come non è un diritto avere un occasione
Che devi scegliere il male minore
Nell'interesse della tua nazione

Io vorrei solamente che tu
Ti levassi dai piedi
Te ne andassi lontano che so
Fossi parte di ieri, parte di ieri, parte di ieri, parte di ieri!

Se ti dovesse mai servire un cambiamento ascolta attentamente:
pagalo pure in comode rate il nuovo abbaglio
va dagli amici e di che hai dovuto firmare solo un foglio
una cravatta se è troppo stretta è un cappio intorno al collo
è la mia vita e voglio viverla ogni giorno al meglio
non ho intenzione di farmi mettere alcun bavaglio
nella nazione di chi si fa portare al guinzaglio

Guinzaglio! Guinzaglio!

Carne con gli occhi

Tu non parli più
E a me non me ne frega niente
Maledetta la fretta di vivere arriva ed uccide anche me
E il momento scoppia
E il mio corpo è un campo di battaglia
Cicatrici di un re che difenderà
L'onore

Ed io con queste mani ho fatto cose che nessuno di voi vorrà fare mai, non compare mai qui la scritta "game over"
Mi giudicheranno i colpevoli
Ma meglio un eroe morto o un vigliacco in catene?

Io non vengo

Cerca di arrivare fino qui, devi correre veloce
Più veloce di un cane bastardo davanti un fucile

Non cercarmi più, qui non ci saranno eroi
Vince solo chi salva la pelle!

Bisturi a cuore aperto
E tutto intorno pezzi di carne con gli occhi
Le mie mani sanno ancora come stringerti
E non c'è niente che puoi fare
E non so neanche perché lo faccio ed intanto
Devo farlo anche solo un momento prima che tu possa farlo a me
Io non verrò

Non cercarmi più, qui non ci saranno eroi
Vince solo chi salva la pelle!

Non cercarmi più, non cercarmi più, non cercarmi più
Non mi fotti più – sono sveglio
Non cercarmi più – ora vado via
Non cercarmi più, non cercarmi più, non mi fotti più.
Non cercarmi più perché non sono un eroe

Camerieri

Servi sempre a sinistra cameriere, delicato e inutile come una farfalla.
E tieni conto che un ristorante non è un autoscontro, ma una pista da ballo.

E guardalo guardalo, fa finta di non sentire questo stronzo,
e io devo aspettare mezz'ora per un piatto di pasta scotta.
Una volta questo era un locale rispettabile cazzo, ora prendono a lavorare pure gente come questa…
Ma guardalo.. tutto spettinato, gli orecchini in faccia, la barba lunga e i capelli unti… un cameriere con l'aria di sufficienza…
Ma ti rendi conto? Sicuramente sarà pure di sinistra!

E questo pane è troppo poco pane,
nella minestra c'è un pelo che balla,
e questa cosa è troppo poca cosa,
e gni gni gni gni…. CAMERIERE! che c'è?
Cameriere…. Che c'è? GIOVANOTTOOO….. Che c'èèèè?

E guardalo guardalo questo panzone arrogante e pelato!
E voglio il sale e voglio il pane e voglio questo e voglio quest'altro…
Ma non si rende conto che è ridicolo?
E quella figa che ha al fianco? Pensi che sia innamorata di lui?
Sì…. Quella sta con lui soltanto perché al polso ha un orologio che a venderlo si sfamerebbe mezza africa!
Questo di duro mi sa che ha soltanto la carta di credito e sicuramente sarà pure di sinistra!

E questo pane è troppo poco pane,
nella minestra c'è un pelo che balla,
e questa cosa è troppo poca cosa,
e gni gni gni gni….SIGNORI IL CONTO!

Non si, non si dovrebbe dare da mangiare a chi non ha più fame
Non si, non si dovrebbe dare da mangiare a chi non ha più fame!

Di Vino (i conti di una vita)

180.345 sogni sono tutti i sogni che farai nella tua vita se ti metterai a dormire almeno per 3 ore a notte e a questi aggiungerai
Quelli che farai ad occhi aperti
Quasi 11 metri di capelli cresceranno sulla testa sulla quale ti farai 6.000 shampoo e cambierai
16 lavatrici e 15 computer con segreti che non sempre salverai
dirai almeno per 50 volte ti amo e finirai 300 volte da qualche dottore e prenderai 60.000 piccole pilloline e poi
farai prenderle anche tu…
riempire un mondo vuoto…. Si può.

Andrai a letto con una ventina di persone delle 1.900 che avrai conosciuto in giro e cambierai
Una decina di auto e coprirai quasi 1.000.000 volte la distanza fra la luna ed il tuo bar
Desidererai un'altra vita, un'altra donna, un'altra casa per tornare e fare finta che sia tua
E piangerai 30 litri di lacrime ma di queste solo un litro di gioia

Batterai le ciglia
400.000.000 di volte
Berrai 1.000 birre
E 2.000 bottiglie di vino

tutti questi numeri non servono poi a niente perché i conti alla tua vita potrai farli solo tu
e chi non conterà su di te vedrai che non conterà mai niente!
20 persone che ami se ne andranno
ti chiederai se c'entrerà Dio
Oh, non basta un addio, non basta un addio

Batterai le ciglia
400.000.000 di volte
Berrai 1.000 birre
E 2.000 bottiglie di vino

La canzone del Labirinto

Chi non si è fatto mai? Chi non si è fatto mai un vero viaggio…
Potrà sempre tornare senza perdersi
Credi che ci sia un modo per raggiungerti?

Le strade per tornare a te, s'incrociano con mille altre possibili
E chi non riesce a uscire dal suo labirinto
Forse capirà, forse capirà, forse capirà

Tu sei mai stato all'inferno?
Tu che non sbagli un inizio
Tu che paghi sempre il conto
E non lasci mai un indizio
Tu che sai con precisione
Fare un ottima impressione
tu che sai differenza
tra la voglia e la coscienza

Le strade per tornare a te, s'incrociano con mille altre possibili
E chi non riesce a uscire dal suo labirinto
Forse capirà, forse capirà, forse capirà

la mia valigia è già qua, piena di cose che mai
mi son servite però me la trascino da ore ed ore ed ore ed ore….

Tu sei mai stato all'inferno?
Tu che non sbagli giudizio
Tu che ti svegli ogni giorno
Tu che non hai neanche un vizio
Tu che non perdi mai tempo
A volare nello spazio
Tu che sai la direzione
E non perdi un occasione

Le strade per tornare a te, s'incrociano con mille altre possibili
E se mi vedi uscire dal mio labirinto
Forse capirai, forse capirai, forse capirai

Muratury

Che giornata strana è stata a casa di Gianfranco
Io mi dondolavo sull'amaca amica e a un certo punto
Sarà il vino o sarà un tiro in piu' io.. non lo so
C'è una signorina con un grosso cane al suo guinzaglio

Pare che per educare un animale adulto devi avere
tanta tanta tanta tanta tanta tanta volontà

Ti puoi aspettare che non gli faccia affatto piacere farsi addomesticare e dare la zampa ogni volta che glielo si chiederà

Per non parlare di quanto fa male essere messo sempre in discussione per vedere come l'animale si comporterà

L'addomesticazione vuole farti fare tutto quello che conviene tranne tutto quello che ti piace e quello che ti va

Ti piace? Ti piace? Ti piace?

Hey, ciao! .. ti ho visto passare e mi sono detto: ma come è bello questo cane, è un rotuailefs?
Ti Piace? E ancora unn'hai vistu u masculu… ciavi una testa quantu..the lion!

Caspita! Complimenti davvero hai un cane fantastico….
Ma tu che ci fai tutta sola… stai con qualcuno?
A merica io era era zita cu unu sbirro.. e ora staio cu un muratury!

Uans apon a taim ai iusd tu go aut uid a copmen en nao ai lov tu spen mai taim uid a febulus uoll men!

Prima era zita cu sbirro ora sugnu zita cu un murature!
Prima era zita cu sbirro ora sugnu zita cu un murature!
Prima era zita cu sbirro ora sugnu zita cu un murature!
Prima era zita cu sbirro ora sugnu zita cu un murature!
Prima era zita cu sbirro ora sugnu zita cu un murature!

Coincidenze

Parti senza aver fatto il biglietto
Parti per restare ancora sveglio
Finchè il bene che ti manca è quello che non riesci ancora a dare non potrai accontentarti

Sai – quale fermata
Sai – se è già passata
Sei – passeggero di un destino che non ti appartiene ma
Ovunque lo vorrai
Sarà il centro del mondo
Scintille, perle o limpidi orizzonti aperti
In cerca di coincidenze
Non addormentarti

L'interrogativo ha la forma
di una chiave che entra
nelle porte dei dubbi più sinceri
e ti trascina dentro come un buco nero

Sai – quale fermata
Sai – se è già passata
Sei – passeggero di un destino che non ti appartiene ma
Ovunque lo vorrai
Sarà il centro del mondo
Per tutte le partenze ci son coincidenze
In cerca di coincidenze
Non accontentarti

Parti senza aver fatto il biglietto
Parti per restare ancora sveglio
Finchè il bene che ti manca è quello che non sei riuscito a dare non potrai accontentarti.

Il Traditore

Ho pestato la coda al diavolo
Si è girato e mi ha detto:
Che ci fai ancora vivo a quest'ora?

Dovresti essere già sepolto da tempo!
Ho cercato il modo più spettacolare per venirti a trovare
E alla fine mi fai pure morire di vecchiaia
Eh, sì… mi sarà andata anche bene
Ho visto tanta gente agire da morta
Quando era ancora in vita
E tanti morti tornare a vivere con i miracoli dell'istruzione
E tanta vita gettata al vento per inseguire una vita diversa

Tira fuori quel trucco per far bei sogni
Pensi di avere per me una stanza per sta notte?

E non vedi non vedi non vedi come i cani hanno azzannato tutto?

Sfrutti tutti ma da me non avrai mai mai niente!
L'anima infiocina corpi in centinaia di secoli
L'anima si toglie le mutande!

In fondo è lassù
Che s'è scosso l'animo mio,
Odoravo di faggio, di abete, di mosto di vino e delle sue virtù...
Ma come fanno le mie radici a non vergognarsi?

L'ho chiesto alla scure e alla sua fredda lama,
ai tamburi…. e alle facce della gente,
Immondi altari e meraviglie per le danze,
Qualcuno dice che è immorale solo origliare,
Altri dicono che non dovresti esagerare...
E l'ombra è un po' più in là, accanto a quelli che non ne hanno bisogno...
Ho paura….. il tradimento è solo una questione di tempo!

Cromatica

Dove il rosso e il blu si accarezzavano
Fu tutto viola per magia

Quando il giallo e il blu s'intrappolarono
Diventò tutto verde fino all'orizzonte

Giallo e rosso senza ipocrisia
Decisero di entrare l'uno dentro l'altro
Perché arancione dentro la voglia cresceva in sè

Quando si trovarono di fronte il verde e il viola riconobbero una sfumatura blu
Bianche nuvole di notte esplosero nel vento che ne fece un grande cielo azzurro

la luce prese il fiato da un respiro rosa e poi lo regalò
a quegli amanti che si nascondevano in un cuore nero
la luce il cielo scoperchiò
e accese tutto per vedere se
ci sia sempre bisogno di un perché
per far l'amore

Quando la cercarono
La luce fece un grande salto e fuggì via
Rosso e giallo andarono e al loro posto c'era solo un fuoco spento
Dov'era verde ora è solo erba finta
Che viola l'equilibrio dell'incanto
il blu annegò in un grande mare tutto bianco

la luce prese il fiato da un respiro rosa e poi lo regalò
a quegli amanti che si nascondevano in un cuore nero
la luce il cielo scoperchiò
e accese tutto per vedere se
ci sia sempre bisogno di un perché
per far l'amore



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati