Vasco Brondi e le luci della diretta Instagram

Tra tante dirette musicali sui social, i mini live e le letture poetiche dell'artista emiliano sono un raggio di luce che entra dalla finestra
15/03/2020 13:49
di Enrica Barbieri

Costretti a stare a casa, in tanti di noi si sono affidati in questa prima settimana di quarantena agli incontri virtuali. La musica sta dando una grande mano, con centinaia di cantanti e musicisti, da Jovanotti in giù, a organizzare dirette Instagram, a suonare, a dialogare, provare e creare empatia. Di tutti questi momenti uno in particolare ci ha permesso di sentirci per un attimo più sereni, di emozionarci ancora, utilizzando i mezzi tecnologici come qualcosa di forte e potente per connetterci sempre di più.

Per questo voglio raccontare i concerto e reading sui social di Vasco Brondi. Ha iniziato quasi per caso, come molti, ha deciso nelle scorse ore di connettersi con il suo profilo ogni sera alle 18. Migliaia di persone per tutta la settimana si sono ritrovate connesse ad ascoltare il cantautore di Ferrara live nel suo studio le canzoni de Le luci della centrale elettrica e le letture proposte, a parlare della situazione italiana attuale. 

Parole dette con consapevolezza e che vorremmo annotare da ogni parte per non dimenticarcele, discorsi che dovremmo legarci ai polsi come dei mantra. Momenti di calma apparente come questi non possono che farci riflettere su ciò che fino a poche settimane fa davamo per scontato, quando non ci godevamo le cose nel momento in cui potevamo viverle, preoccupati dalla fretta e dalla sensazione di non avere mai tempo per fare tutto ciò che continuavamo a rimandare.

Tutto è iniziato nel tardo pomeriggio di lunedì 9 marzo, quando Vasco sul suo profilo ha dato avvio alla prima diretta, raccontandoci di come stesse vivendo lui questa situazione di emergenza a Ferrara, essendo tornato da poco dall’estero, dove è stato per prendersi un momento di tranquillità e di ispirazione per tornare a scrivere. Importante anche il viaggio che Vasco ha fatto in India lo scorso novembre e che ha affiancato alla narrazione, proponendoci la cover di Bye Bye Bombay degli Afterhours. Ulteriore incontro degno di nota è stato quello con Battiato, del quale ci ha proposto una versione di Magic Shop.

E poi i suoi brani, come Destini generali, con parole così adatte per descrivere la nostra situazione attuale, o Cara Catastrofe, pezzo che inizialmente la critica non approvava, ma che ora è uno dei suoi più apprezzati, con il richiamo alle camere separate di Tondelli, nelle quali anche ora si continua a comunicare con lettere scritte d’amore a computer. O Fare i camerieri, anche se solo accennata, e Un bar sulla via Lattea, dove ci incontreremo quando tutto questo finirà.

Vasco a fine della diretta, ha salutato il pubblico, ringraziandolo e affermando che magari in questi giorni così difficili avrebbe fatto un’altra live così. Ma chi se l’aspettava che un nuovo incontro così profondo e ricco sarebbe arrivato solo dopo quattro giorni. Anche in questa occasione, per quasi un’ora Vasco è tornato ad essere così vicino al suo pubblico, a cantare Coprifuoco, con la speranza che arrivi una pace inaspettata e benedetta, la decennale L’amore ai tempi dei licenziamenti dei metalmeccanici, che diventa L’amore ai tempi dei concerti in streaming. Fino a intonare La Terra, l’Emilia, la Luna, per ricordarci da dove veniamo e dove vorremmo arrivare, e la storica Quando tornerai dall’estero, canzone dedica a tutti noi, alla forza che abbiamo nello stare da soli, alle nostre preoccupazioni, al senso di amore e di connessione con coloro che ci circondano.

Con l’appuntamento in diretta di venerdì, Vasco, in occasione del compleanno di Manuel Agnelli, ci ha regalato la sua versione di Oceano di gomma, brano presente anche nella raccolta 2008-2018, Tra la via Emilia e la via Lattea, dove i due cantanti duettano insieme.

Ma queste dirette non sono solo musica, non sono solo un’occasione per tornare indietro a quando la parola indie era ancora poco utilizzata e quando le persone cercavano, come ancora forse tutt’ora, di capire se ci fossero dei significati nascosti dietro ai testi delle canzoni de Le luci della centrale elettrica.Vasco regala, e lo farà anche nei prossimi giorni,  occasioni di lettura di poesie, di capitoli di libri, prendendo ispirazioni dai commenti che provengono dai social o da letture che ha vicino alla sua postazione mentre la diretta si svolge. In queste due occasioni, abbiamo avuto modo di ascoltare la lettura ad alta voce della prefazione che lui stesso ha scritto per il romanzo di Andrea Pazienza Gli ultimi giorni di Pompeo, la narrazione di una poesia di Fernando Sabino, che descrive perfettamente il periodo che stiamo attraversando.

“Di tutto restano tre cose:
la certezza che stiamo sempre iniziando,
la certezza che abbiamo bisogno di continuare,
la certezza che saremo interrotti prima di finire.
Pertanto, dobbiamo fare:
dell’interruzione, un nuovo cammino,
della caduta, un passo di danza,
della paura, una scala,
del sogno, un ponte,
del bisogno, un incontro".

Scopriamo anche un’altra piccola chicca, una poesia di Tonino Guerra, scrittore e sceneggiatore romagnolo, dal titolo I sacrifici, azioni che da un lato sono considerate come qualcosa di fuorimoda e dall’altro sono qualcosa che facciamo e accettiamo all’interno della nostra vita costernata da sacrifici. Entrambe le dirette, si sono concluse con un regalo di lettura, di due poesie di Mariangela Gualtieri, dove la poetessa benedice la storta razza che siamo, noi che crolliamo, e dove desidera ringraziare l’amore, l’arte dell’amicizia, le creature del mondo, tutti i piccoli gesti che facciamo e i sentimenti che proviamo.

Come detto, Vasco ha poi annunciato che ogni sera sarà in diretta, anche solo per leggere qualcosa, cercando quindi di dare un valore aggiunto a questi giorni, comprendendo l’importanza di essere connessi, di abbracciarci virtualmente, e del ruolo della letteratura e dell’arte come potente mezzo per farci compagnia. Stiamo in casa, e ascoltiamolo. 

 

---
L'articolo Vasco Brondi e le luci della diretta Instagram di Enrica Barbieri è apparso su Rockit.it il 15/03/2020 13:49

Tag: RestiamoACasa

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Leggi anche
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti