Miss Violetta Beauregarde - Veronika - Parma Live report, 14/12/2006

18/12/2006 di Jack Nessuno

(Violetta urla al MI AMI 2006 - Foto di David Bez)

Signori e signori, Max Osini è tornato. Anzi, è 'andato'. Nel senso che è andato a vedersi il live di Miss Violetta Beauregarde, autrice del chiacchieratissimo "Odi Profanum Vulgus Et Arceo", uscito per Temporary Residence e finito al secondo posto nella playlist annuale di uno come Beck (tanto per dire). Ma non è questo, l'importante. Allo Sceriffo (invecchiato?) la situazione non è andata giù. Proprio per un cazzo.



Avevo speso buone parole parlando del suo ultimo disco, ma sentirla dal vivo mi fa venir voglia di rimangiarmi tutto quanto. L'espressione "dal vivo", in particolare, fa sorridere, visto che Violetta Beauregarde si limita solamente a starsene dietro una consolle striminzita, mandare le basi e cantarci sopra. Uno vien da chiedersi se un locale non faccia prima a mettere il disco e risparmiarsi il cachet di un'esibizione "dal morto". Rispetto al disco, poi, mancano decisamente dei decibel. Rispetto a quello che uno si immaginerebbe vedendo le foto e i video che girano su internet, manca del tutto lo show, il glamour o la trasgressione. Ciò nonostante il locale è stracolomo - i maligni obietteranno, ci vuol poco - segno che nell'era del marketing l'importante è far parlare di sé e tanto basta.

Sempre nella recensione del disco, avevo utilizzato la parola punk. Pensandoci, il punk si era portato dietro fin dagli inizi una contraddizione di fondo, quella di essere tanto ribellione quanto moda, tanto disprezzo quanto incapacità, tanto cinismo quanto opportunismo. Evidentemente anche questa ambiguità rimane una costanza anche ai giorni nostri, tanto che oggi ritorno a parlare di Violetta Beauregarde in termini punk, intendendo con questo l'ennesima neanche-poi-così-grande truffa del rock'n'roll. In questo senso, la copertina che gli dedica quella specie di giornale che è Mucchio Selvaggio dice più di molte parole.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati