My Awesome Mixtape - Zero Music Club - Azzano S. Paolo (Bg) Live report, 04/05/2007

01/06/2007 di

(My Awesome Mixtape - Foto di Mario Panzieri)

I My Awesome Mixtape aprono il concerto degli americani Parenthetical Girls allo Zero music Club. La band bolognese è giovane, deve farsi le ossa ma ha buone qualità e fa ben sperare. In una ristretta formazione a tre i MAM partono decisi e ci si mette poco a inquadrarli: ritmi punk funk, reminescenze new wave e una marcata affezione ai nomi di casa Anticon. Un gruppo da tenere d'occhio, Mario Panzieri ci racconta come è stato.



Entro allo Zero, poca gente e mi imbatto subito in quella chioma ispida. Mezz'ora dopo eccola contorcersi sul palco con una tastiera a tracolla che neanche il poi citato Sandy Marton all'Arena di Verona: My Awesome Mixtape stasera in formazione a tre, ovvero basi in stile Anticon che partono a palla dal computer più voce, tastiera e per la prima volta un basso. Il concertino dura circa quaranta minuti e mi piace a metà: i pezzi con meno beat e più interplay di basso (le dita sullo strumento si muovono tra Peter Hook e punk funk alla Superdiscount) provocano una certa storta magia che fa muovere il piedino e sorridere, quelli più "a cassa dritta" invece appaiono un po' piatti e karaokistici. Intendiamoci, le qualità ci sono, il songwriting pure: resta da capire in quale "forma" il progetto intenda muoversi con più o meno convinzione.

A seguire, ecco la chitarra di Zack "canto in mezzo al pubblico" Pennington e gli occhi da cerbiatta dei suoi Parenthetical Girls: che fanno un concerto eccezionale, semplice ma intelligentissimo. E allora ripenso agli Awesome Mixtape e rifletto: cosa manca ancora? Un testo in italiano.



Commenti (4)

Carica commenti più vecchi
  • Nicola Bonardi 12/06/2007 ore 15:24 @nicko

    alla faccia dell'essere segaioli! questo tizio scrive bene e vuole a tutti i costi farlo vedere, azzeccata 'sto cazzo, fammi il piacere!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna