Carmen Consoli - Zoo Animal Sound - Ferrara Live report, 29/01/2003

01/02/2003 di Ilaria Rimondi



Da classica musicista in cerca d’autore ho deciso di assistere al concerto di Carmen con la curiosità e l’animo polemico che credo animi chiunque cerchi (con buona dose di gelosia)di scovare il segreto del talento “istituzionalizzato”. Sono partita con l’impressione di assistere al definitivo crollo della mia fiducia nella spontaneità verace delle sue composizioni. Ci si affeziona allo stile della catanese per una comunanza di sensazioni, di sentimenti contorti e nevrotici, di amori graffiati che spesso rendono più che mediamente isterici e per la sua genialità nell’esprimere tutto questo con un vocabolario mai scontato, difficile come lo può essere vivisezionare un’emozione. Ma gli ultimi singoli, a prescindere dalla solita maestria nello scegliere ritmi classici rivisitati con cura, mi sono risultati al primo ascolto quasi fastidiosi. Un tradimento in piena regola, la guarigione di una confusa e felicissima isterica e la sua trasformazione in cervellotica e leziosa manierista.

Prima delle tre serate previste, date sold out da giorni,locale colmo. Il concerto si apre con uno scoppio di chitarre e batteria e una Carmen meno sciùra di quanto -ahime- l’aspettassi,con chitarra rosa spinto,sfodera una voce piena e oltremodo potente. Un’infilata di pezzi veloci e aggressivi e sparati ad alto volume. Il brano “Masino” in dialetto siciliano è quasi heavy. A metà concerto arriva il momento lento e riflessivo,ma niente sgabello gambe incrociate e sguardo anni venti. Mio malgrado non vedo patina ma colore. Un’interpretazione senza il minimo cedimento vocale che grazie all’acustica non proprio perfetta del locale fa scivolare senza danno le rime a tratti logorroiche dell’ultimo album.

Finale hard rock a sorpresa con Carmen in ginocchio con chitarra rosa tra le gambe a far fischiare l’amplificatore.

Vale la pena di rileggerla due o tre volte e di ascoltarla dal vivo perché la Consoli ha ancora,tra le altre cose,il merito di pacificare e tenere ben sveglie le anime delle “invidiose”.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Anche Manuel Agnelli condurrà un programma su Rai 3