Peawees - Zsa Zsa - Palermo Live report, 16/06/2007

11/07/2007 di

(I Peawees - Foto da Internet)

La giusta causa del punk italiano può starci in una canzone da due minuti scarsi? I Peawes allo Zsa Zsa di Palermo. Un concerto al fulmicotone che rapido ci narra storie dal sapore Londra '77, tirate e aggressive, come Dio - o la regina - comanda. Tra personalità e classicismo. Vittoria Strazzeri, parole brevi e veloci, ci racconta come è stato.



Ultimamente, a Palermo, il palco dello Zsa Zsa, è stato meticolosamente calpestato da band sempre più interessanti.

Bravi anche i Peawees, sabato 16 giugno. Bravi davvero: con i ciuffi (quasi) a banana, i ritmi serratissimi. E "Walking the walk", il nuovo album. La loro dottrina è punk. Dalla sporca voce di Hervè Peroncini, alle chitarre fitte e sostenute. Coinvolgono, tirano, e trascinano. I brani sono corti e diretti, dinamici ed equilibrati. D'alto livello. Classici, sicuramente, ma la personalità c'è: direttamente proporzionale, appunto al classicismo della loro fede rock 'n roll. il punk rock dei Peawees convince da subito. Dal vivo sono un poster dei Ramones, un LP di Elvis, una foto dei Clash. Non sono la brutta e comune copia di un qualsiasi gruppo punk londinese degli anni '70. I Peawees sono la giusta causa del punk italiano.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati