Gli A tea with Alice sono musica in movimento, sperimentazione, evoluzione.

Il tè con Alice è, come nel romanzo di Lewis Carroll, un sogno ambientato in un mondo sotterraneo fatto di paradossi e suggestioni.
Partendo dal trip hop più oscuro, quello dei primi Massive Attack per intenderci, gli A tea with Alice si addentrano nei più disparati territori dell'elettronica come dub, IDM, indietronica, post-rock, in una miscela sonora intrigante, innovativa e inesplorata.


Gli A tea with Alice sono una band italiana proveniente da Bari e provincia, formatasi nel 2010.
La band è composta da Cecilia Petti (voce), Niky Scardicchio (voce, campionamenti, scratch, percussioni), Daniele Strippoli (elettronica, sequenze, synth), Adriana Angarano (tastiere) e Alfredo Strisciuglio (batteria elettronica).


Gli A tea with Alice esordiscono pubblicando su YouTube il video di Black Snow, brano che oscilla tra il trip-hop scuro di Tricky e sonorità UK garage. Sia la musica, sia il video sono totalmente auto-prodotti: il video è girato con un cellulare per le strade di Bari.

Fra il 2011 e il 2012, gli A tea with Alice partecipano a numerosi festival e contest musicali, strappando consensi tra pubblico e giurie. Il 4 agosto 2011 il primo palco importante: la band viene scelta come opening act per il live dei Bud Spencer Blues Explosion a San Vito dei Normanni (BR).

Il crescente numero di concerti impone un ampliamento del gruppo, che gradualmente passa da 3 a ben 7 componenti. La presenza di sette “teste” in fase compositiva porta pian piano ad una ridefinizione dei generi musicali di riferimento: ognuno contribuisce con il suo background musicale, traghettando la band verso nuove contaminazioni. Brani come Obstacles, Dubsturbia e Lotux rappresentano appieno questo cambiamento: al trip-hop iniziale si aggiungono influenze ambient, dub, indietronica e dubstep.

I frutti di questa nuova fase creativa non tardano ad arrivare: nel 2012 gli A tea with Alice si trovano a condividere il palco con artisti del calibro di Marta Sui Tubi, Marco Notari, Le Furie e Caparezza; vengono premiati in contest come l'All We Need Tour, il White Night Contest e il Festival Fuori dal Comune; partecipano alla tredicesima edizione dello storico Giovinazzo Rock Festival.

Nei primi giorni del 2013 il chitarrista abbandona il gruppo, e qualche mese dopo il bassista fa lo stesso. Si arriva così alla formazione attuale: i 5 rimanenti scelgono di non sostituirli. L'assenza di “corde” si trasforma ben presto in una nuova risorsa, e la nuova formazione, totalmente elettronica (voci escluse) entra in una delle fasi più sperimentali e prolifiche degli A tea with Alice.

Nell'aprile 2013 vengono inseriti fra le 48 band emergenti (su 700 partecipanti iniziali) finaliste per l'1MFestival, le selezioni nazionali per il concertone del Primo Maggio a Roma.

Il 31 maggio si esibiscono all'Eremo di Molfetta, in apertura del live set di Francesco Tristano, giovane e talentuoso musicista di fama mondiale che ama mescolare musica classica ed elettronica.

Il 5 gennaio 2014 esce “LOTUX”, il primo EP degli A Tea With Alice, registrato fra ottobre e novembre 2013 con Mirko Patella e Roberto Matarrese presso gli Itaca Recording Studios di Bari.


- 4 agosto 2011: opening act per i Bud Spencer Blues Explosion a S. Vito dei Normanni (BR)
- 11 agosto 2011: 2° posto al Festival Contaminazioni di Bisceglie
- 26 aprile 2012: vincitori della tappa barese dell'All We Need Tour
- 19 maggio 2012: vincitori del White Night Contest – Bari
- 24 maggio 2012: opening act per Marta sui Tubi e U' Papun al Campus di Bari
- 29 luglio 2012: Giovinazzo Rock Festival 2012
- 4 gennaio 2013: vincitori del Premio Luogo Comune al Festival Fuori dal Comune 2012 – Bari
- 8 aprile 2013: finalisti per il 1MFestival 2013
- 31 maggio 2013: opening act per Francesco Tristano all'Eremo Club – Molfetta (BA)
- 5 gennaio 2014: esce “Lotux”, primo EP degli A tea with Alice