La band Avenue X nasce a New York City nell'ottobre 2011 dall'incontro di due personaggi
alquanto singolari: la newyorchese Dionne Lennon, diciottenne attrice, cantante, musicista e
compositrice, e il noto paracadutista acrobatico Marzio Dal Monte, conosciuto come "skypunker".
Dionne Lennon, di recente Dionna Dal Monte, è figura nota nel mainstream statunitense per aver
partecipato a numerosi film e serie televisive, tra cui The Sopranos e Summer of Sam. Figlia d'arte
(il padre Victor Colicchio è un famoso attore e sceneggiatore americano, noto per aver scritto
Summer of Sam di Spike Lee e per aver partecipato a numerosi film, tra cui Goodfellas, Inside Man,
Mr. Crocodile Dundee etc).
Dionna inizia a recitare all'età di 9 mesi e a 3 anni ricopre già ruoli importanti nel controverso film
High Times Potluck. Diventa così la più giovane attrice ad essere iscritta ai registi dello Screen
Actors Guild. All'età di 4 anni inizia a suonare piano e chitarra e a 6 anni comincia a comporre
musica. Nonostante la sua giovane età, appena 18 anni, ha già collezionato una serie impressionante
di successi tra cui due brani scritti da lei nella top ten di American Idol, un ruolo di protagonista nel
Tv show Rockin America e collaborazioni con l'amico Brad Roberts, voce della band Crash Test
Dummies. Cantante e chitarrista del trio, Dionna è compositrice di tutti i brani della band.
Al basso troviamo Marzio Dal Monte, paracadutista punk già noto al pubblico per i suoi lanci
spericolati dagli aerei e bassista di prim'ordine.
La coppia - conosciutasi nel Village di New York - cattura presto l'attenzione del batterista dei
Ramones, Marky Ramone, che si offre di suonare la batteria nel mini cd d'esordio della band. Il mini
cd, Avenue X, è stato registrato nel nuovissimo studio della Converse a Brooklyn, il Rubber Track
Studio, con l'ingegnere e tecnico del suono Aaron Battistelli, che ha poi seguito la band nella
masterizzazione finale presso gli studio Red Stadium di Manhattan.
Tre i brani: I Want You, scritto da Dionna Dal Monte; Blue Moon On Kentucky, cover in versione
punk rock del famoso brano country, che vede come spcial guest alla slide guitar il noto bluesman
Meyer Mossabi, e Feel Dead, sempre di Dionna Dal Monte. I brani proposti sono un efficace
esempio di punk rock con radici blues, difficilmente etichettabili, un ottimo prodotto genuinamente
rock'n'roll. La voce di Dionna è graffiante e melodica allo stesso tempo, mentre la batteria di Marky
è inconfondibile e il basso di Marzio non perde un colpo.
Poco dopo le registrazioni del primo lavoro della band, Dionna sposa Marzio presso il municipio di
Brooklyn. Testimone di nozze è sempre Marky Ramone: tre generazioni di punk rockers unite da un
matrimonio. Dopo il matrimonio i due volano in Italia con il master del mini cd, la cui release
avviene in contemporanea in tutto il Mondo il 30 gennaio 2012. Sempre in Italia, la coppia assolda
alla batteria il vicentino Paolo Isetti.
Con il 2012 arriva la svolta: la label con cui firmano, che ha distribuzione mondiale in 25 paesi e
copertura assoluta su I-Tunes, Apple, Best Buy, Wallmart, grazie all'accordo con il monolito
Orchard, mette sotto contratto la band, che a marzo 2012 inizia la pre-produzione del debut album
presso gli studio di Hell's Kitchen, Manhattan, sotto la supervisione di Sean Gill, già produttore di
Depeche Mode, Korn, Madonna, New Order, Celine Dion e tanti altri.
Nel maggio 2012 la band inizia il suo primo tour europeo, che da aprile ad agosto ha toccato oltre
36 città e raggiunto un'audience totale di migliaia e migliaia di persone. Tra le date da ricordare: il
Summer Jamboree a Senigallia, dove la band si esibisce sul main stage di fronte ad oltre 40.000
spettatori, e il Bad Taste a Gallipoli (LE), dove la band chiude per i concittadini newyorkesi Sick of
it All, Municipal Waste.
Nel mese di agosto del 2012 la band incide il proprio debutto lungo – pre-prodotto a Manhattan -
presso i Massive Arts Studios di Milano con il tecnico del suono Jack Garufi (Mars Volta, Helemet,
Skunk Anansie, Tre Allegri Ragazzi Morti, Fratelli Calafuria, Dargen D'Amico).
Sono 12 le tracce originali che spaziano dal grunge di Tonight al blues di Come Home, Crazy, I’m
Sorry, fino alle più decise stilettate punk di You Gotta Go e allo psychobilly di 4:20 24/7. Di
particolare interesse il duetto con Steve Sylvester (lo storico leader dei Death SS) nel brano Can’t
Get Me. L’altro ospite di spicco è Lucky Luciano, voce del gruppo rockabilly The Goodfellas.
Il tuor promozionale partirà dall'Italia e inizierà in Sicilia l'8 dicembre per poi raggiungere Roma,
Firenze, Torino, Siena, Massa, Cesena, Germania, Russia, Austria, Ucraina, Spagna, Svezia e
Inghilterra. A settembre la Band tornerà a NYC per un tour che li vedrà suonare in locali come il
Delancey di Manhattan, ad accompagnare i Misfits, e a dare vita a interessanti collaborazioni con
David Peel, con la band anni '80 Bananarama e molti personaggi della scena televisiva
newyorchese.