Fino a ieri eravate sicuri che il l rock 'n roll fosse morto? Beh da oggi potrete dire: affatto!!! I Bamboozled (strano nome ispirato da un film di Spike Lee e brano del mitico Frank Zappa) è un progetto "incosciente" e "scellerato" nato dalle menti dei 6 componenti nel 2008 e sviluppatosi grazie ad alcuni concerti e alla registrazione del disco durante tutto il 2009. Alla sezione ritmica troviamo David Bozza  (già batterista dei Terje Nordgarden e dei Zenerswoon) e Marcello Amore (mitico bassista della formazione fiorentina Linea). La parte psyco-melodica è affidata a Lorenzo Santi (grande tastierista e hammondista negli Esprit Nuveau, i Volume sick e con Marcello nei Linea) con la sua postazione-creazione di suoni vintage (Hammond+Leslie+Fender Rodhes+Prophet). Roberto Ricci (ex chitarrista dei Metabolik) alle chitarre semina intrecci melodici e suoni saturi a volte "improbabili", ma sempre e comunque bellissimi e sorprendenti! La parte vocale è affidata a Alessio "Ultimarata" Colosi (anche cantante della Macchina Ossuta) abbracciata e sostenuta da Kim Ciccone (nera creatura golosa di soul già corista degli articolo 31). I Bamboozled hanno il loro "covo" presso lo Studio Jolly Rogers di Firenze dove hanno deciso finalmente di registrare il loro primo disco "Roasted". i Bamboozled sono: ALESSIO COLOSI - vocal KIM CICCONE - vocal ROBERTO RICCI - guitars LORENZO"SUKA" SANTI - hammond, fender rhodes, prophet MARCELLO AMORE - bass DAVID BOZZA - drums Roasted the album L'album vede la sua nascita negli studi JollyRogerRecord di Firenze durante tutto il 2009. Il disco viene registrato in presa diretta come nella più grande tradizione rock. Registrazione, missaggio e postproduzione vedono al lavoro Marcello Amore e Lorenzo Santi che, grazie a una caparbia collaborazione più che ventennale, riescono a creare un disco dai suoni attuali riuscendo a non staccare mai lo sguardo dal grande rock degli anni 60 e 70. I 9 brani originali dell'album sono frutto della più stretta collaborazione dei sei musicisti che hanno passato in studio e sui palchi di tutta italia la maggior parte della loro vita, l'unica cover (la mitica Lucifer Sam dei Pink floyd) è stata scelta per la sua inequivocabile unicità. La chitarra acustica del maestro Francesco Bottai risplende in Feeling mentre la voce di Marco Grecomoro accompagna Alessio e Kim in Rock's Dead.