Banda Bassotti - Barboni testo lyric

TESTO

Vedo gente che
Veste di moda
Ogni giorno che vie'
Una nuova ne va
E li vedo scansarsi sull'autobus
Quando sale un barbone
O uno zingaro.
Sarà l'invidia?
O lo schifo
Per se stessi
- pensa il barbone -
"Che non siete più liberi
Di non avere
Una casa con letto
Per dormire
Lavorate voi
Schiavi dei soldi
Che non sentite la puzza
Della schiavitù
Con una carrozzella
Spingerò i miei guai
I cartoni e la vita
Lontani da voi
Che mangiate ogni giorno
E sapete il perché
Ma chi è povero in canna
Non parla d'amore"
Chissà, vedremo mai
Il Popolo dell'Abisso
Alzarsi per levare il pugno e
Rovesciare i quartieri
E le città
Forse sarà il nostro
Ultimo sogno

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Barboni di Banda Bassotti:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Barboni si trova nell'album Figli della stessa rabbia uscito nel 1991 per Gridalo Forte Records.

Copertina dell'album Figli della stessa rabbia, di Banda Bassotti
Copertina dell'album Figli della stessa rabbia, di Banda Bassotti

---
L'articolo Banda Bassotti - Barboni testo lyric di Banda Bassotti è apparso su Rockit.it il 2013-01-11 22:49:58

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia