Lu'cani sciolti!

Chi sono i Bandicoot?

I Bandicoot sono una punk-rock band di un paese del Sud. Ferrandina, provincia di Matera. Una punk rock band che nasce dalla voglia di esprimere il proprio pensiero, di sfogare la rabbia per tutto ciò che non va e per la voglia di rompere le scatole, che ha voglia di dire le cose in faccia, senza mezzi termini, di schiaffeggiare metaforicamente, con la musica e con le parole, chi ascolta i loro brani, con l’intento di indurre a riflettere e ad agire!

Realizzare un cd non è mai facile. Soprattutto quando non hai le possibilità economiche e i mezzi per farlo, quando sei solo e tu devi scrivere i pezzi, suonarli, registrarli, creare un sito internet e pubblicizzarli. I Bandicoot, non si sono arresi davanti a nessuna difficoltà. Forse perchè la caparbietà, il coraggio e la tanta rabbia che hanno dentro sono infiniti.

Ma con la musica si fanno le rivoluzioni, nascono nuove idee, si crea aggregazione ed è lo strumento di denuncia e sfogo per eccellenza. La musica è vita.

Filippo Montemurro, Batteria, Cori.

“Mi chiamo Filippo Montemurro, ho 20 anni e vivo a Ferrandina….. al momento sono disoccupato…. ho sempre voluto suonare la batteria e da diversi anni coltivo questa passione…cosa penso del “mondo”?…beh, sinceramente, siamo ridotti male. Veramente male. Giorno dopo giorno ho l’impressione che la distruzione sia sempre più vicina. Parlare della società? Parlare della società è come rompere un muro di ferro….Nella vita non so ancora cosa fare anche perchè nn c’è molta scelta….Prima dei Bandicoot, ero il batterista degli Airbag…il mio gruppo preferito sono i Blink 182.”

Domenico Perez De Vera, Basso, Seconda Voce

“Il mio nome è Domenico Perez De Vera e ho 17 anni… Frequento l’ITIS di Ferrandina, devo fare il 4° anno…
Secondo me il “mondo” ,se possiamo ancora chiamarlo tale, sta andando a pezzi, in rovina… Per me, l’inizio di questa auto-distruzione è stato quando l’umanità è diventata sempre più evoluta… Migliorando e inventando cose sempre migliori ne sono peggiorate altre… Questo è il mio pensiero… La mia passione nella vita è suonare, suonare e suonare… Il mio obbiettivo invece è di fare nella vita qualcosa di diverso che ancora non so bene…prima dei Bandicoot, suonavo in un gruppo metal, i “Dark Side”. Il mio gruppo musicale preferito sono i Red Hot Chili Peppers.”

Raffaele Pecora, Chitarra, Cori

“Il mio nome è Raffaele Pecora e ho 17 anni. Frequento la “Ragioneria”, indirizzo amministrazione, finanza e marketing… Il mio motto è quello di prendere la vita come va, perché quello è il destino di ognuno di noi, anche se questo viene molte volte inghiottito dai sogni che l essere umano cerca di portare a termine… Penso che il “mondo di oggi” non è tanto diverso dal “mondo di ieri ” . Alla fine il mondo è sempre quello, siamo noi che cambiamo….. La musica per me è tutto e lo sarà sempre, perché racchiude speranza…. Prima dei Bandicoot suonavo nei “Nature”, cover band Nirvana… Il mio gruppo preferito non esiste, esiste solo la musica.”

L’autore della musica e dei testi: ANTONIO PECCI, 23 Anni.

Antonio Pecci, 23 anni, (ex chitarrista “Airbag”, ex cantante-chitarrista “Tam Punx 3.0″) decide di fare tutto da solo e di comporre, musicare e registrare la propria enorme rabbia e le proprie idee. I mezzi per farlo sono sempre scarsi (non ha mai vinto 10.000 euro al grattaevinci ed è un laureato senza lavoro) ma la voglia e la determinazione sono sempre quelle di quando suonava in una cantina disastrata con la sua prima band, in mezzo ai topi e le lucertole, con la sua Fender Squire e il suo 10 Watt.

Così, dopo un lavoro lungo (più di un anno tra lo scrivere le canzoni, musicarle e registrarle), faticoso (tu te la canti e tu te la suoni), abnorme (ha suonato e registrato da solo la voce, le chitarre, il basso, la batteria e l’armonica), ce l’ha fatta.
“Chiudete quella maledetta porta!” è un cd rabbioso, cattivo, veritiero, duro. I temi trattati sono vari e importanti, anche se non mancano brani con argomenti meno impegnativi. Il tutto tra riff al vetriolo, chitarre punk rock, con un occhio al classico e con l’altro a sperimentazioni varie.

Vita privata: Antonio, archeologo, è laureato in archeologia e attualmente è iscritto al primo anno di specialistica in “Archeologia e studi classici” presso l’ UNIBAS. Ama leggere, giocare a calcio, giocare ai videogames, etc.

Unisciti a noi!!!

La pensi come noi? Sei stanco di parecchie cose? Ti senti bloccato e legato da fili invisibili? Non sopporti più i soprusi dei potenti, le scuse e le bugie di chi ti governa? Sei stanco di guardare alla finestra e non fare nulla per contribuire a cambiare le cose?etc. etc.?

Unisciti a noi e diventa anche tu un rompiscatole!

Insieme saremo più forti…