Betzy nasce a New York nel 2006 da un'idea di Fabio Cussigh. Betzy è il nome del diario nel quale «il giovane peccatore Frank McKlusky racconta la storia di sé e del suo antagonista, il Reverendo Crawford, che ogni giorno cerca di salvargli l'anima e di bere tutto il suo whiskey». Presto i racconti di McKlusky diventeranno canzoni urlate al microfono di un computer ammaccato: immaginate un giovane garzone trasferito in America, ubriaco di bourbon e sazio di gambero rosso della Louisiana, cantare storie di tresche e maldicenze come note di un diario offuscato. Quando Fabio torna in Italia Betzy passa nelle mani di Ru Catania, musicista e produttore piemontese, che in uno studio disperso nei boschi della Val Germanasca traduce questi sfoghi in canzoni d’amore con uno spirito blues scarno e un po’ marcio. Tutto ciò che ne deriva ha un indubbio gusto di vecchie avventure inconcluse che di romantico hanno ben poco: ne nasce un disco, Romancing the bone, la dimostrazione di come qualche canzonetta scritta e strimpellata in una Brooklyn che non vuole andare a dormire possa trasformarsi in un album di canzoni calde e prepotenti, e proprio in un paesino delle Alpi Cozie. Oggi Betzy gode di ottima salute, è edita da Lady Lovely e distribuita da Audioglobe.