I BLACK HAT FINGER - letteralmente "il dito dal cappello nero" - nascono a fine 2008 a seguito della scissione dei MOLOCH (metal/grunge). Dopo un anno e mezzo durante il quale viene realizzato il concept LP "ÆSTHESIS", poi presentato in numerosi concerti sparsi per il nord Italia, alcune incomprensioni spingono ALEX (chitarra), LAO (voce) e NICOLAS (batteria) a formare una nuova band. Allestita a tempo di record una nuova sala prove a Reggio Emilia, i tre cominciano a comporre nuovo materiale e, di li a poco, la line-up viene compleatata con l'ingresso di PIER (basso), instancabile militante di diverse cover-band del modenese. I B.H.F. dopo qualche mese registrano 4 brani inediti. Le liriche schiette e feroci si insinuano dentro tracce articolate che alternano partiture caustiche (Machine Head) e sezioni ipnotiche (Korn) senza mai abbandonare la spontaneità tipica dell'indie-grunge (Silverchair). Il quartetto esordisce in occasione delle selezioni regionali di ITALIA WAVE ed ha già all'attivo 5 esibizioni dal vivo. Il combo è già al lavoro su nuove canzoni che insieme alle altre già registrate daranno vita al full lenght "UMBILICAL", la cui uscita è prevista per inizio 2010. L'attività live è supportata dall'agenzia NOMADISM BOOKING.