Borghese - Testo Lyrics Preghiera Di Un Uomo Per Bene

Testo della canzone

Dio mio proteggimi dal contare i passi,
dal mangiare i sassi
Dal tic degli orologi
Dal vociare alto dei neri

Dagli specchi rotti che ti guardano
Dai pidocchi che ti abitano
Dai clacson che cantano l'astuzia dei campani

Dalle premure degli adolescenti
dalle riserve del pensiero, dal pensiero del mare immobile a primavera

Lì di fronte al mare io spingevo lei fino a bagnarle le scarpe
E lei: abbottonati la giacca
Che e' solo il primo sole


Dio mio mio proteggemi dagli spifferi, dalla luce dei coltelli, dall'innocenza dei colpevoli, dalla fierezza degli innocenti
dalle fantasie che si moltiplicano
in una stanza di tre metri
dal giudizio degli stolti
dalle aspirazioni dei calabresi

Fammi guardare sempre il mondo come un pescatore la sua riva
come astronauta dalla luna
non come l'esiliato la cieca violenza della sua patria

E lì di fronte al mare io spingevo lei fino a bagnarle le scarpe
E lei: abbottonati la giacca
che e' solo il primo sole

Penso alla finestra bloccata dalle sbarre
mi accorgo solo ora di quanto il sole si attardi sulla mia testa rasata
Il tempo sta passando e forse sto morendo
Qualcuno passa e ride perchè mi riconosce
Il tempo sta passando e forse sto morendo
Qualcuno passa e ride

E io sto morendo

Album che contiene Preghiera Di Un Uomo Per Bene

album L'Educazione Delle Rockstar - BorgheseL'Educazione Delle Rockstar
2013 - Cantautore, Rock, Indie TouchClay
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati