Lecce, Quartiere Ferrovia, a due passi sia del centro storico sia dai binari della stazione: immigrati, prostitute, parcheggiatori abusivi, spacciatori, degrado, siringhe sui marciapiedi e strade che la notte vivono un’eterna atmosfera di decadenza anni ’80.
Ed è proprio in questo contesto che nascono, sguazzandoci con gran gusto e divertimento, i Bravata, trio guidato dalla mente-voce-chitarra di Sergio Chiari, già boss dell’etichetta White Zoo Records.
Dopo gli usuali cambi di formazione i Bravata si assestano con Marco “Marc El Loco” Locorotondo al basso e Gabriele “Gab” Mazzotta alla batteria. Con questa rocciosa line-up i Bravata trovano l’assetto definitivo, il giusto feeling e riprendono a suonare con regolarità: partecipano allo Yeahjasi Brindisi Pop Fest aprendo quindi per Giorgio Canali e Marina Rei (sic...), suonano nei peggiori pub del Salento, realizzano un video con l’amico Antonio Leo (per “The South They All Ignore”: https://www.youtube.com/watch?v=Lyf_QKtPIvE), partecipano con un brano inedito alla compila “KM97” dell’omonima sala prove e studio leccese, e registrano il nuovo singolo autoprodotto, “Lead The Sin”, che uscirà a fine settembre sempre per White Zoo Records, la label ultra(s)-underground del Chiari.

"Don’t know how it goes over in their native Italy, but Bravata has a good, lusty ‘feel’ to this American . . ." (Neal Umphred, Goldmine’s Rock’n’Roll 45 RPM Record Price Guide, Rather Rare Records)

“It’s great! I like it a lot! Excellent work! I want to hear more!” (Dean Rispler, Dictators NYC, Osaka Popstar, Kosmodemonic, Swilson)

"The lead track/theme song ‘Bravata’ is an instant classic. The B-Side ‘The South They All Ignore’ is the real hidden gem here. This track is the coolest fusion of T-Rex, Link Wray, and early Sub Pop psych-grunge." (Kevin McGovern, Fear And Loathing in Long Beach / Blinded By A Million Shades)

"Il pezzo omonimo è un anthem punk che non si schioda dalla testa. Sul lato B una ballata dalle atmosfere dark..." (Manuel Graziani, Rumore)

"Boom! Prima pallottola andata a segno per i Bravata" (Antonio Romano, Rock.it)

"Really good two song banger here" (Tom Spencer, Dead Beat Records)

"Questo è solo l'inizio" (Christian Montagna, Son of Flies)