www.brentsteed.com Ufo Space Rock Science fiction fantasy music

Federico Sadocco - meglio conosciuto nel panorama fantasy musicale come Brent Steed - fu posato per la prima volta nella sua culla padovana
il 6 febbraio 1984.
Tra una merendina e l'altra, inizia fin da subito in tenera età a comporre le sue prime operette musicali; degna di nota in questo caso è "Siamo fichi" composta con la sua amica del cuore Michela.
A 10 anni apprende a schiacciare i tasti del pianoforte conferendogli lieve senso musicale e poco dopo, non del tutto soddisfatto, passerà alla chitarra acustica violentandola ogni giorno per diversi anni.
Ancora non contento passa alle corde vocali a 16 anni facendo tremare i muri degli alberghi di Abano Terme durante le esibizioni di un coro di canzoni popolari e
a 20 anni irrompe nella scena metal live padovana ruggendo ad ogni concerto come un leoncino orfano. Nel frattempo si laurea in sociologia all'Università di Padova.
Nel 2011 si rende conto che ormai secondo alcune interpretazioni dei Maya potrebbe esser l'ultimo anno che ha a
disposizione sulla Terra per cercare di combinare qualcosa di serio con la sua musica, così decide di non sprecarlo:
il genere rock gli sta stretto,
quindi spende un anno della sua vita a coniare un nuovo genere musicale per la sua musica: l "UFO Space Rock", una commistione di generi dall'hard rock al pop, trainati dall'ironia pungente dei testi di Steed che si diffonde
in particolare tra temi sociali, ufologici e parapsicologici.
Sorprendentemente fa uscire il suo primo concept album HORROR AVENUE N. 7 il 21 dicembre 2012, proprio il giorno stesso della fine del mondo.
Forse l'inconscio cerca di sabotare mr. Steed cosicché possa risparmiare al mondo le sporche alitate al microfono su
cui ha voglia di posarsi una sua riflessione.
HORROR AVENUE N. 7 contiene 7 tracce contaminate da incontri ufologici, sette religiose, spiritualità e politica estera.
L'album è autoprodotto, scritto, suonato, cantato e mixato dallo stesso STEED che si avvale per il mastering delle tracce del noto sound engineer Cj Jacobson e affidando
l'artwork dell'album alla pittrice veneziana Elisabetta Guarino (http://www.facebook.com/Elisabetta.Francesca.Guarino).

La copertina del disco rappresenta la via immaginaria Horror Avenue dove prendono vita 7 distinti episodi.

OFFICIAL BRENT STEED CONTACT:

www.brentsteed.com
infobrentsteed@gmail.com

www.facebook.com/brentsteedofficial
www.twitter.com/brentsteedmusic
www.youtube.com/user/brentsteedofficial

TESTI:
http://www.brentsteed.com/#!lyrics/c18bo