We're spreading out like a plague through the people of the night.

Il progetto CANDYDA prende forma durante la notte del trentun dicembre 2007 quando, dopo litri di sangria scaduta in tetrapak e discorsi poco producenti di provinciale mondanità quotidiana, due semi-sconosciuti schiacciatori di tasti scoprono di possedere l'immortalità. Diminuito il tasso alcolico e persa la lussuriosa illusione della vita eterna, il comune gusto per inediti suoni sintetizzati e il desiderio di rendere sotto forma di note i propri pensieri, li induce ad intraprendere la strada della musica elettronica. Così, dopo aver trascorso interminabili ed estenuanti pomeriggi accordando i diversi stili musicali e una volta trovato il corretto groove, la produzione sale alle stelle ed incessanti idee di nuove interposizioni sequenziali emergono dalle creative menti di entrambi, per venir subito scartate per qualcosa di ancora migliore. È così che nascono canzoni come November Seabreeze, riferimento alla poliedricità tra i generi musicali dei Candyda, Planet 39, composizione danzereccia ed easy-listening, e variazioni sul tema di ambiziose aspettative come Forgive and Forget. L'obiettivo con cui si propone il duo è quello di scrivere un nuovo capitolo nella storia della musica elettronica e di diffondersi come una piaga tra il popolo della notte.