pop-elettro-lo-fi

I "Candy Fish" nascono come naturale prosecuzione di "Lowbrow!" progetto solista del batterista Gianluca Rimei che all' inzio del 2010 decide di mettere temporaneamente da parte i tamburi e dedicarsi alla composizione di pezzi alternative-pop dalle venature elettroniche, che vedranno la luce nel primo EP autoprodotto, intitolato "16 black & white buttons". Il disco riceve buoni riscontri di critica, e Gianluca decide di portare live la sua musica, avvalendosi della collaborazione di Matteo Manganelli (chitarra, cori) e Valerio De Virgiliis (basso, cori). Dopo una manciata di concerti assieme i tre decidono di continuare come band vera e propria, cambiano il nome del progetto in "Candy Fish" e registrano in pochi giorni nel settembre 2011, con la co-produzione artistica di Giacomo Fiorenza (Yuppie Flu, Giardini di Mirò,Ulan Bator, etc..), il primo full lenght intitolato "...so long and thanks for the Candy Fish".