Cappello A Cilindro - Collezioni polverose testo lyric

TESTO

La notte sembrava una sorta di amante perfetta
lasciava passare quel tanto che basta ogni piccola voglia
sospiri, sorrisi di quelli che vanno di fretta
composti, ordinati, mai stanchi e magari abbinati a una specie di gonna

Con gli occhi a civetta restava ogni sera il tipo vicino alla porta
sembrava distratto dall'uso un po' astratto di qualche maglietta,
dalla donna coi tacchi, tanto alti da fare invidia a un artista di strada,
lei camminava leggera e ondeggiava sicura come in un romanzo rosa

Ma la notte a quest'ora va un po' più veloce
E l'amore, tu diresti, a quest'ora è sempre un po' più volgare

La notte sembrava una mela da cogliere e basta
un peccato veniale, come a dire il sesso in divieto di sosta,
bicchieri svuotati e lasciati seccare alla luna
bicchieri rubati per collezioni polverose in qualche angolo di casa

Ma la notte a quest'ora va un po' più veloce
E l'amore, tu diresti, a quest'ora è come un giro di waltzer
ma la notte a quest'ora va un po' più veloce
e l'amore, tu diresti, a quest'ora e sempre un po' più volgare

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Collezioni polverose di Cappello A Cilindro:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Collezioni polverose si trova nell'album Poeticherie uscito nel 2003 per CinicoDisincanto.

Copertina dell'album Poeticherie, di Cappello A Cilindro
Copertina dell'album Poeticherie, di Cappello A Cilindro

---
L'articolo Cappello A Cilindro - Collezioni polverose testo lyric di Cappello A Cilindro è apparso su Rockit.it il 2002-10-09 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO