Cappello A Cilindro - Piazza di provincia testo lyric

TESTO

Grida spezzate, forse qualcuno andando via ha risposto male all'oste
questa è una nuova, diceva il tizio col gilet e con le sue doti nascoste
sopra la notte e in tasca un giorno di parole da usare sottovoce
per non svegliare, per non stupire, per la tua voce

Ore veloci già pronte a portarti via dai sogni un'altra notte
donne e bottiglie davanti alle vetrine spente e nei discorsi di chi parte
a mani vuote sono venuto per cadere al più presto in un abbraccio
senza aspettare, per non capire, senza un ormeggio

Come l'amore che ci consuma se solo arriva la sera
come il mio amore fatto di luna per la tua pelle di seta
ecco l'amore, ecco una scusa, una bugia un po' più vera
solo un bicchiere di vino buono....

Pezzi di piazza coi suoi lampioni ed il suo bar la luce dell'insegna
l'estate resta con le sue nuvole più bianche ma il caldo già sbadiglia
finestre chiuse su certe storie di provincia e di vite senza sveglia
che poi si parla e ci si imbroglia sulla lunghezza delle ciglia

Come l'amore che ci consuma se solo arriva la sera
come il mio amore fatto di luna per la tua pelle di seta
ecco l'amore, ecco una scusa, una bugia un po' più vera
solo un bicchiere di vino buono per ogni tua buona maniera

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Piazza di provincia di Cappello A Cilindro:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Piazza di provincia si trova nell'album Poeticherie uscito nel 2003 per CinicoDisincanto.

Copertina dell'album Poeticherie, di Cappello A Cilindro
Copertina dell'album Poeticherie, di Cappello A Cilindro

---
L'articolo Cappello A Cilindro - Piazza di provincia testo lyric di Cappello A Cilindro è apparso su Rockit.it il 2002-10-09 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia