Carmine Torchia - Testo Lyrics L'astronomo (vers. 2013)

Credits L'astronomo (vers. 2013)

Carmine Torchia| voce
Peppe Fortugno | acustica, elettriche, basso, synth, shaker, orchestrazione
Roberta Cartisano | pianoforte
Pat Legato | fxs
Joe Misuraca | drums

Testo della canzone

Comincia con un solo e ingenuo Perché? la storia dell’astronomo, mentre gli altri sistemano le pietre per fare i pali di una porta senza rete. Li guarda mentre corrono dietro al pallone con occhi inferociti, accaniti nel farsi notare per conquistare le ragazze già cresciute.

E quando guardando su, la notte brilla coi suoi diamanti, l’astronomo punta il blu con il suo cuore che s’affatica e accende il ticchettio mentre si sperde nell’infinito; pensa qualcosa lui, e dice: ‘È questa la vita!’ La notte è buia sul foglio chiaro, dove campeggia la geometria, la notte è tutta da misurare, verificarne l’asimmetria ora che il mondo s’è spento un po’ e dorme sogni, ora è il momento di calcolare le angolazioni, di calcolare il firmamento.

Continua con i sempre più frequenti Perché? la storia dell’astronomo, mentre sua moglie, razionale, pensa al prezzo nazionale delle zucchine. E lui a spingere il carrello, non ci pensa lontanamente alla spesa, alle stelle invece sì, lontanamente posizionate… che strana gente gli astronomi: continuamente rapiti dalle stelle… sempre co’sto pallino delle stelle!

E quando guardando su, …]

Album che contiene L'astronomo (vers. 2013)

album Bene. - Carmine TorchiaBene.
2013 - Pop Audioglobe
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati