La band nasce dall’unione di tre menti contorte, ma una cosa appare subito chiara ai componenti: i Castaways Roaming sono una band che vuole condividere messaggi.
Il gruppo comincia a mischiare vari stili per la prima volta nel 2012, in una piccola sala prove nascosta nella campagna del nord Italia. Senza un genere preciso da seguire, i ragazzi sanno che i CR dovranno esprimere qualcosa che viene dal punto più profondo dello stomaco, qualcosa che descriva la vita reale. Gli stati d’animo e le situazioni dovranno essere trasferite in ogni parola e nel sound del gruppo, come onde che sbattono sugli scogli.
Naufraghi (Castaways) di un mondo sommerso che lentamente riemerge fino alla superficie.

I CR sono Alessandro Iemoli (voce, basso), Santo Bianchini (chitarra, cori) e Simone Pozzi (batteria). Suonano alternative/space rock insieme dal 2012. Dopo aver suonato in piccoli club e festival della loro zona, ad inizio 2015 registrano sul lago di Como il loro primo singolo “Langley”, prodotta da Federico Ascari presso la Wavemotion Recordings. La canzone e il video (girato dal regista Davide Pesca e condiviso da BlankTV) hanno anticipato il tour estivo, con date in club e festival del nord Italia.
Dopo il tour la band si è chiusa in studio per registrare l’EP di debutto, “The Middle End”, prodotto al “Bleach Studio” da Andrea Maglia (Tre Allegri Ragazzi Morti, Manetti!) con il mastering di Luigi Galmozzi presso il “Morbid Sound Studio di Milano”; ad inizio 2016 entrano a far parte del roster “This is Core Records”. L’uscita ufficiale di “The Middle End”, è avvenuta il 29 aprile 2016, con distribuzione RED Distribution. Il video del primo singolo estratto, “Gemini Project”, girato con Lucernafilms, è uscito in anteprima su Outune nel maggio 2016.