I Clamai Caipai nascono nell' ottobre del 2013.
I tre componenti della band, Marco Galeati, Gianfilippo Ghirelli e Carlo Alberto Nenni, si pongono un obiettivo preciso: suonare di fronte a un pubblico solo dopo aver composto un proprio repertorio di brani originali e prodotto un primo EP.
Questa scelta è motivata da una serie di fattori, tra i quali la volontà - dopo una decina di anni all 'insegna del compromesso con cover-band, collaborazioni effimere e gruppi improvvisati - di dar vita a un progetto musicale che possa dirsi tale.
Ma il fattore che più spinge i tre emiliano-romagnoli a rifiutare di integrare il proprio repertorio con brani altrui è rintracciabile nella voglia di creare musica libera, senza gabbie stilistiche, il cui processo compositivo sia guidato solo dall’ energia che si sviluppa durante una jam session.
I brani composti session dopo session, seppur accomunati da un unico background sonoro prodotto dagli strumenti utilizzati (synth Moog, Stratocaster, drum machine, batteria verticale, ecc) e da strutture mai complesse, subiscono ognuno una propria caratterizzazione stilistica. In questo modo convivono brani più tendenti al rock e composizioni influenzate dalla moderna musica elettronica. Un’ etichettatura precisa risulta ardua, meglio sintetizzare il tutto con il termine Rock Elettronico.
A inizio 2016 i tre decidono che è ora di entrare in sala di registrazione. Dei diciannove brani composti in due anni di clausura in sala prove ne vengono scelti cinque che possano riassumere al meglio l’ idea di musica che il trio vuole proporre.
A fine maggio 2016 il primo EP è finalmente pronto e nel frattempo si presenta l’ occasione perfetta per il debutto live. I Clamai Caipai vengono scelti come headliner per un festival che vede in cartellone Anansi e i padri dello ska italiano, gli Statuto. Il 24 giugno salgono sul palcoscenico. Buona la prima. To be continued...