Il sound dei das Es mira ad un rock con sonorità ricercate , attenzione alle dinamicheIl sound dei das Es mira ad un rock con sonorità ricercate , att

Nel novembre del 2013, dall’idea di MAURO MANISCALCO (bassista) di voler dare vita ai propri pezzi chiusi nel classico cassetto, nasce l’esigenza di creare una propria band. Dopo varie ricerche, Mauro incontra DAVIDE RUSSO (cantante) reduce da una decennale esperienza con una Beatles tribute band (The Mellow), anche lui ha dei pezzi nel cassetto da valorizzare e tra una birra e un’altra, decidono di unire le proprie idee e creare una nuova rock band.
Ad essi si uniranno , in un primo momento, Mauro Aiello (chitarrista), con il suo diploma al conservatorio e i suoi 25 anni di esperienza sullo strumento , che aveva già collaborato con Mauro Maniscalco in altri progetti e Dario Guliffa alle tastiere.
Ed infine il batterista VALERIO GAMBINO, stufo delle cover band, risponde ad un annuncio e decide di buttarsi con entusiasmo in un progetto inedito.
Con questa formazione la band partecipa a numerosi contest ed ottiene anche premi e riconoscimenti (secondo posto al contest SelFactor 2014, secondo posto al Satisfactor contest 2015)

Nel gennaio 2016 si rivoluzionerà la formazione, ritornando in quartetto, dopo l’uscita di chitarrista e tastierista, si unisce quindi al gruppo LEONARDO VETRANO (Cinema noir – Brilliants at Breakfast), vecchio amico di Mauro, con cui avevano precedentemente condiviso un progetto musicale, dando così al gruppo nuove sonorità, con le sue chitarre dissonanti e ricche di echi e riverberi.
Con questa nuova formazione e nuove sonorità ed arrangiamenti, i das Es registrano 3 brani in presa diretta, da presentare agli addetti ai lavori, pronti per ricominciare.