Mattia Del Moro è un musicista e produttore nato a Tolmezzo (UD) nel 1985, dove spende i primi vent'anni della sua vita. È nato tra le montagne, ma come molti ha imparato ad amarle più tardi. Nel 2009 da vita a “Landscapes” il suo primo disco sotto il nome di Brown And The Leaves: undici ballate cantate in inglese tra il folk scandinavo, Nick Drake e Caetano Veloso. Subito dopo la laurea in Architettura all'Università di Venezia, si trasferisce prima a Lisbona, poi a Copenhagen e infine a Londra, dando vita in questi anni a Delta Club, progetto musicale di matrice elettronica ispirato da suonatori di Kora del Mali come Tuomani Diabaté e dal tema del "nomadismo" trattato da scrittori come Bruce Chatwin. Parallelamente suona dal vivo con Mind Enterprises, che pubblica nel febbraio 2016 il suo disco d'esordio per Because Music e con il quale è presente nello stesso anno nei maggiori festival musicali del Regno Unito. All'inizio del 2017 intraprende la scrittura dell'album che aveva nel cassetto da un bel po', il suo primo album in italiano, concentrandosi molto sulla scrittura dei testi e sulla ripresa di tutto ciò che lui stesso ama musicalmente del suo paese, l'Italia, e che lo ha accompagnato nella sua crescita.