Un trio strumentale che si esprime cercando sonorità dissacranti, in movimento tra lo sberleffo e la drammaticità del declino occidentale. I Dirty Set

DIRTY SET sono un trio strumentale che si esprime cercando sonorità dissacranti, in movimento tra lo sberleffo e la drammaticità del declino occidentale. I DIRTY SET si vestono di note allergiche agli standard armonici e melodici abituali, scardinando i canoni della fruibilità, cercando il guizzo del funk, lo spigolo del jazz, il freddo del mare del Nord, l'estro della cultura underground. I DIRTY SET sono alla loro prima prova discografica, ed hanno voluto scrivere 6 tracce strumentali, dedicarsi alla stesura di un intro per ricordare gli anni 90, aggiungere una cover di Miles Davis perché lo ritengono un bravo compositore. Sono lieti di collaborare con INRI, un'etichetta che, nonostante la complessa e strampalata proposta dei DIRTY SET, ha accettato la sfida.

I DIRTY SET sono:

Enrico Fornatto
Chitarrista, Arrangiatore, Produttore Artistico. Inizia a studiare chitarra all’inizio degli anni 80 come autodidatta per poi continuare con i maestri Max Carletti e Mario Petracca, cercando di approfondire lo studio dell’improvvisazione e raggiungere autonomia nell’affrontare vari generi musicali e raggiungere una certa versatilità con il proprio strumento. Dal 1995 svolge attività come chitarrista turnista, arrangiatore, alle quali affianca dal 2009 quella di produttore artistico. E’ stato co-fondatore del duo acustico chitarra e voce 2PLAY con la cantante torinese Valeria Caponnetto
Delleani, chitarrista nelle band torinesi Pablo e il mare e ASSIST. Dal 2008 fa parte della NuFunk band Jambalaya37 con la quale svolge un intensa attività live a livello nazionale.

Luca Pisu
Bassista/contrabassista , insegnante di basso elettrico e di musica d'insieme. Inizia lo studio del basso elettrico all'età di 16 anni facendosi guidare prima dall'amico Luca Vicini (ora Bass Vicio dei Subsonica) poi da Silvio Franco per continuare in seguito in maniera autonoma. La passione per lo strumento lo porta a raggiungere una buona versatilità in più generi musicali, dal Punk al Rock, dal Funk al Reggae , propensione che gli permette di suonare con molti artisti
ed essere apprezzato anche come session man in studio. Negli anni le collaborazioni sono state molteplici, tra le più
importanti: Pick Wither, Jino Touche & Baton Magique, Giorgio Secco, Sushi, Modho, Fred jr Buscaglione & I
gregari in fuga, M.K.Ultra, Too Rude, Arturo Piazza. La forte influenza rock si fa sentire in maniera molto importante soprattutto sul suono, che dopo più di vent'anni di carriera, raggiunge un carattere distintivo nello stile. Oggi suona con i Fratelli di Soledad , Il Pensiero Sarà un Suono, The Dry Uncut, The Intergalacticos, H.O.N. ,
Lo Chiamavano Faber, The Strangers, oltre a un'intensa attività didattica.

Sandro Serra
Ha studiato per anni con Marco Volpe, uno dei migliori Didatti in circolazione. Si è laureato con 110 e Lode al Conservatorio di Cuneo con Lele Melotti, uno dei più importanti turnisti italiani. Ha suonato su più di 1000
palchi in tutta Italia, spaziando dalla musica italiana (Fortis, Cattaneo, So:ho, Garbo, Arturo piazza ecc.) alla World
Music (Gai Saber, B. Torquemada) fino al Rock/Metal/Punk più aggressivo (Dead Elephant, Titor, MK Ultra,
Intergalacticos, ecc.). E, certo, bisogna dire che ha inciso un sacco di dischi.
Attualmente suona con Titor, Dirty Set, The Dry Uncut, Il Pensiero sarà un suono. E' impegnato in un'intensa attività
didattica. Per approfondimenti: www.sandro-serra.it