DISEQUILIBRIUM: BIO 2005-2006 - Sei ragazzi iniziano a suonare cover di Muse, Placebo, Faith no More, Pearl Jam, Black Sabbath, Him in giro per locali e feste perugine. Nel frattempo cresce la voglia di creare qualcosa di proprio, qualcosa che metta d'accordo i diversi background musicali dei membri della band, qualcosa che possa dare sfogo al groviglio di idee ed emozioni che le loro sei menti non riescono pìù a contenere. Nascono così i DISEQUILIBRIUM Perchè Disequilibrium? Ci sentiamo parte di un sistema che muta, vorremmo essere in un perenne stato di disequilibrio che ci permetta di evolvere e di sperimentare attraverso la musica, di non essere mai uguali a prima. Inoltre non esiste sensazione senza movimento e quindi senza disequilibrio. C'è ancora un'altra spiegazione più esoterica e personale di questa. Ma ve la risparmiamo. Giugno 2007- Nasce il primo pezzo "Seven Years" canzone di denuncia sociale incentrata sulla violenza minorile. Presentata per la prima volta al concorso "SaRemo al C'entro" guadagna la terza posizione e il premio "Miglior Testo". Nel giro di pochi mesi sono composte: "Faith", "Holding the moon in my hand" e "Desert's dust Way", brani presentati al concorso per band emergenti al pub "1900" . Febbraio 2008- La band sale sul mitico palco dell'Urban, apre il concerto alla cover band italiana ufficiale dei Depeche Mode e presenta l'inedito "Black Scarlet Love". Giugno2008- I disequilibrium aggiungo al repertorio il nuovo brano "Exorcism", vincono il concorso regionale "Unimusic" e partecipano alla finale nazionale aggiudicandosi il terzo posto. Nello stesso mese inizia il lavoro in sala registrazione, presso lo studio Entropya di Balanzano. Settembre 2008- Vincono il "Donkey Rock" festival a Castiglion della Valle (PG) Al momento la band continua a lavorare al demo (presto saranno on-line altre canzoni) e a dare sfogo al disequilibrio attraverso nuovi pezzi. DISEQUILIBRIUM