Una voce femminile particolare si mescola ad un sound fatto in casa nelle giuste proporzioni: elettronica, rock, industrial, funk, reggae, dubstep...

Insieme dall’aprile del 2013 tentano fin da subito di testare le proprie capacità polistrumentistiche e informatiche, cercando di indivuare un sound che li contraddistingua. Il primo esperimento è stato quello di rivisitare un enorme successo dei The Cure, la celebre "Lullaby", masticandola e risputandola fuori come nuova versione, moderna, distillata, come fosse una canzone inedita. Successivamente i DD si mettono a lavoro su una nuova e prima vera idea, lavorando al film SEVEN, di David Fincher, così come avevano fatto con il brano dei The Cure. Ne esce un EP di sette brani dal titolo SE7EN, che raccoglie 7 inediti che trattano i peccati capitali in modo unico, tralasciando il significato attribuito ad essi dalla religione, facendo leva invece sulla vera influenza che ogni peccato ha quotidianamente su ogni individuo.
Essendo completamente autoprodotti registrano l’intero lavoro in casa. Nel gennaio 2015 la band diventa ufficialmente un quartetto (essendo inizialmente nato come power-trio) e partono con la promozione del loro EP nei live club, portando in scena la loro musica e la loro energia, spinta da un forte impatto scenico e da uno spettacolo luci che nessuna original band ha mai realizzato prima.