Dither Craf (Raffaele Cerroni) è nato a Rieti nella seconda metà del secolo scorso. Da studente forma la sua prima band "Il Deserto" un nome deciso subito dopo il primo concerto in una scuola di Roma dove Dither Craf vide uscire tutti i presenti uno ad uno dalla sala teatro dell'istituto durante la sua esibizione. Qualche mese dopo si propone in un altro istituto nelle vesti di un giovane musicista tedesco di passaggio a Roma, Dieter Graf e con un solo Korg MS20 ed un cavo a massa inserito nell'amplificatore da vita a uno show devastante. Nel 1980 inizia a dipingere. Sempre nello stesso anno entra a suonare la batteria con i "Moon Park" il gruppo di Gervy Costa. Nel 1981 suona al Teatro Quirino a Roma per una serata di beneficenza organizzata dalla RAI. Nel 1981 forma con gli amici Mario Galeano e Roberto Sciacca i "Succhi Gastrici" una band post punk e sempre nello stesso anno da vita insieme al compianto amico Edoardo Lucchetti al "Gruppo Folk Urbano Sperimentale Divisionista" Entra nel 1982 con gli "Eye" una coverband Genesis. Sempre nello stesso anno esce come Dither Craf il suo primo nastro in 30 copie "Liquid Brain". Nel 1985 incontra i primi musicisti che daranno vita ai "Mushroom's Patience", band ancora attiva nel panorama musicale italiano e internazionale. Nel 1988 fonda insieme a Gervy Costa e Susanna Quarra i "Plastic Brothers" Nel 1989 con i MP partecipa alla terza edizione di Arezzo Wave. Con i MP ha inciso una decina di dischi, ha partecipato a diverse compilation ed ha prodotto artisticamente i primi due dischi degli "Spiritual Front". Nel 2005 ha esposto i suoi quadri a Vienna. Oggi si propone come "cantautore folk post umano" presentandosi al pubblico come "Dither Craf & le chitarre mesozoiche". La musica di DC oggi trae ispirazioni dal folk/blues primitivo e si fonde con l'idea del folk post umano o meglio post apocalittico, strada che fu percorsa molti anni fa con Il Gruppo Folk Urbano Sperimentale Divisionista". Roma 2009