Violent Rock

Diverbia non è metallo (metal), non è sasso (stoner), non è nucleo duro (hardcore), non è monnezza metallica (trash metal), non è indipendenza (indie), non è emozionale (emo)….
Diverbia è una roccia violenta (violent rock) che ti storta la mandibola con un muro di suono grezzo e sporco, testi in italiano diretti senza troppi fronzoli ed attitudine punk ma raffinata.
Sotto consiglio del medico di base ci partoriamo senza epidurale nel 2007: Richi il trenx, Teo il malefico e quella faccia di gomma di Walter formano la prima linea strumentale con i rispettivi strumenti: guiro, maracas e bananas.
Successivamente Mike barbacus, tutelato dal wwf come ultimo vero punk in estinzione contro il logorio della vita moderna, si unisce suonando il suo fricorno ,mentre Chef lo chef gorgheggia con il suo microfono ingerito per sbaglio durante una serata in un piano di un bar.
Questo pot-puorri di meravigliose personalita’ , e diciamolo: dei bei pezzi di figliuoli, girano per la brianza e l’hinterland milanese con una serie di date dal vivo tentando di non far capire che sul palco ci sono dei cartonati sagomati in scala 1:1 al posto loro, comunque riscuotendo dal pubblico l’ approvazione: piedino che tiene il tempo, testa che ciondola a tempo, qualche amorevole pogo.
Essendo adepti all’autodidattismo che va tanto di moda, compongono, preproducono, registrano, mixxxano, masterizzeggiano i primi pezzi in maniera totalmente autonoma, senza la supervisione di un’adulto maturo e responsabile.
Insomma: Bravi, belli, dotati, fisicamente prestanti, intellettualmente interessanti e sempre col sorriso stempiato.
Yeah.

Membri del gruppo:

Richi il trenx ♦
Teo il malefico ♦
Walter faccia di gomma ♦
Mike Barbacus ♦
Chef lo chef ♦