Il progetto Doghouse nasce nel 1997. Gli esordi sono caratterizzati da un sound legato al blues e alle sue differenti manifestazioni, dal blues di Chicago al blues di matrice britannica. Il repertorio è formato da composizioni originali in lingua inglese, ma in questo primo anno di attività risentono ancora dell'influenza dei maestri del genere. Già nel 1998 si registra un evoluzione verso un sound più personale, sintetizzato in un repertorio esibito in diversi concerti a Bari e in provincia. Tra il 1999 e il 2000, il gruppo prova un'esperienza acustica che riscuote un buon successo in piccoli pub. Nuovi pezzi arricchiscono il repertorio e lo stile del gruppo matura ulteriormente. Quindi la band si dividerà in questi due anni tra concerti in acustico ed esibizioni elettriche collezionando un buon numero di consensi. In questi anni continua l'attività compositiva e concertistica della Doghouse nonostante diversi cambiamenti d'organico. Come naturale completamento del lavoro svolto in studio e dal vivo è in preparazione il primo disco della band. La formazione attuale è composta da Alfredo Garribba voce, armonica, Theremin, Angelo Pantaleo batteria, percussioni e voci, Salvatore De Paolis basso, Vincenzo Martella chitarra elettrica e slide.